Italia Nostra

Data: 9 Giugno 2020

Mibact aderisce alla giornata internazionale degli archivi

 

In occasione della Giornata Internazionale degli Archivi due video sul canale YouTube del MiBACT fanno conoscere al pubblico le competenze della conservazione e della sorveglianza sul territorio del patrimonio archivistico e documentario di proprietà della Repubblica Italiana

In occasione della Giornata Internazionale degli Archivi che si celebra oggi, 9 giugno, gli Archivi di Stato dell’Emilia Romagna si presentano sul canale YouTube del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo per far conoscere al pubblico le competenze di conservazione e della sorveglianza sul territorio del patrimonio archivistico e documentario di proprietà della Repubblica Italiana. Si parla dello sviluppo degli istituti, come nel caso della nuova sede che sarà realizzata a Piacenza (https://youtu.be/CFMj6HOg-64), e delle numerosissime attività che vengono svolte oltre i servizi al pubblico, tra le quali gli interventi di restauro che vengono mostrati, ad esempio, nel laboratorio interno dell’Archivio di Stato di Modena (https://www.youtube.com/watch?v=dwbHuTKcXJQ&feature=youtu.be).

L’Archivio di Stato di Piacenza, che dovrà lasciare Palazzo Farnese per una struttura più idonea a collocare soprattutto gli ampi depositi, illustra gli ambienti della “La nuova sede”, nel monastero di Sant’Agostino, parte del quale adibito a caserma nella Seconda metà dell’Ottocento, già oggetto di interventi di recupero e riqualificazione urbana. Ed è proprio nell’area della stecca che saranno recuperati locali per la sala di consultazione, le aule didattiche, gli uffici amministrativi e i depositi climatizzati e allarmati che saranno allestiti sia al primo piano sia nei sotterranei. Alle immagini delle stanze vuote si alternano quelle dei rendering del progetto, per offrire un’idea dell’archivio più moderno e funzionale che sarà realizzato.

Anche nel convento di Sant’Agostino saranno realizzati laboratori moderni simili a quelli presenti nell’Archivio di Stato di Modena: il filmato, girato nel laboratorio di legatoria e restauro, mostra, in questo caso, il lavoro sulle coperte dei registri, rilegati con frammenti in pergamena, molto resistenti. I legatori ferraresi e modenesi in passato hanno utilizzato codici latini, ebraici e francesi per poter realizzare copertine. Il lavoro dei tecnici restauratori, mostrato passo passo dalle riprese, consiste ‘oggi’ nel distacco del bordo e dei frammenti per recuperare i codici, mentre al registro viene data nuova pergamena per restituire l’originale rilegatura.

La Direzione Generale Archivi raccoglie tutte le proposte sul territorio per la Giornata Internazionale degli Archivi di oggi (http://www.archivi.beniculturali.it​). Di seguito alcune delle principali iniziative.

La Soprintendenza Archivistica e Bibliografica dell’Abruzzo e del Molise propone sul proprio sito un omaggio ai maturandi del 2020; L’Archivio di Stato di Pescara presenta una selezione di Immagini tratte dalla mostra bibliografica documentaria Gli Olivieri dei due Mondi; La Soprintendenza archivistica e bibliografica della Calabriapropone una mostra virtuale dal titolo Liquirizia e bergamotto. Eccellenze calabresi attraverso gli Archivi, mentre l’Archivio di Stato di Cosenza pubblica la testimonianza di straordinarie figure femminili che hanno cambiato radicalmente il loro ruolo nella società; L’ Archivio di Stato di Salerno ricorda Leopoldo Cassese archivista e organizzatore di cultura nel 60° anniversario della morte (1960-2020); L’Archivio di Stato di Modena pubblica l’elenco della raccolta di “Stampe e Disegni” del fondo “Mappario Estense”; L’ Archivio di Stato di Gorizia presenta un progetto internazionale di valorizzazione archivistica che prevede la condivisione con altri archivi europei di una copia digitale di un documento datato 1820; L’ Archivio di Stato di Roma dedica un omaggio a Ferruccio Parri; L’ Archivio di Stato di Viterbo presenta una mostra virtuale dal titolo Nani, elfi e salamandre dedicata alle ricette mediche, alle formule magiche e alle ricette di bellezza nascoste nei protocolli notarili del XVI secolo; L’Archivio di Stato di Imperia racconta la storia d’Italia tra Ottocento e Novecento attraverso i documenti del fondo Canepa; L’ Archivio di Stato di Milano dedica una delle lezioni live streaming della scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica al tema della digitalizzazione di antichi codici e manoscritti e ai metadati “ante litteram”; L’ Archivio di Stato di Alessandria svela in una mostra fotografica virtuale gli scatti di studentesse e lavoratrici nel Novecento ad Alessandria; L’ Archivio di Stato di Torino inaugura il suo canale Spotify con i podcast della mostra L’anello forte. Dame che governano, donne che lavorano, cittadine che votano; La Soprintendenza archivistica e bibliografica della Puglia organizza un seminario sulle forme di finanziamento europeo ed agevolazioni che riguardano la digitalizzazione di archivi e biblioteche. L’ Archivio di Stato di Bari presenta un convegno dal titolo Mappa e Territorio; L’ Archivio di Stato di Agrigento propone un percorso didattico-inclusivo sulla documentazione notarile, per ipovedenti e non udenti; Archivio di Stato di Trapani presenta  una significativa selezione del patrimonio documentario conservato dall’Istituto; L’ Archivio di Stato di Grosseto presenta un Viaggio tra le carte del palazzo Moschini; l’Archivio di Stato di Pistoia organizza Lifelong Learning: la resilienza della cultura. Percorsi di conoscenza in archivio; L’ Archivio di Stato di Prato presenta la mostra dal titolo “Per lettera. Forme e modi della comunicazione epistolare dal mercante medievale all’Unità d’Italia”; L’ Archivio di Stato di Terni pubblica le lettere autografe di Gabriele D’Annunzio contenute nell’archivio privato Elia Rossi Passavanti; L’Archivio di Stato di Rovigosvela la cartografia storica e racconta la favolosa storia del Delta; La Soprintendenza archivistica e bibliografica del Veneto e Trentino Alto Adige mostra un video prodotto per la X Giornata Nazionale degli Archivi di Architettura.

Accademia delle Scienze 2014

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra