Italia Nostra

Data: 12 Giugno 2013

Monastero di San Benedetto Po tra i 7 siti più a rischio in Europa

L’anfiteatro romano di Durazzo in Albania, la buffer zone nel centro storico di Nicosia a Cipro, le fortificazioni di Vauban del XVII secolo a Briançon in Francia, il monastero rinascimentale di San Benedetto Po in Italia, il monastero del XV secolo a Setúbal in Portogallo, il paesaggio storico di Rosia Montana in Romania e la chiesa armena di San Giorgio a Mardin in Turchia sono stati selezionati come i 7 siti più a rischio in Europa. L’annuncio è stato dato oggi dall’organizzazione leader per la salvaguardia del patrimonio europeo Europa Nostra, insieme all’Instituto della Banca
europea per gli investimenti, in una conferenza stampa ad Atene, alla vigilia del congresso per i 50 anni di Europa Nostra. Queste gemme del patrimonio culturale e naturale europeo sono in pericolo, alcune a causa della mancanza di fondi o di competenze, altri a causa di pianificazione inadeguata, negligenza, disastri naturali o conflitti anche politici. È quindi necessario un intervento urgente.
“Questi monumenti e siti sono stati scelti non solo perché raccontano una storia affascinante sul nostro passato comune, il senso di appartenenza a una famiglia europea, ma anche perché sono di grande valore per le comunità locali che sono fortemente impegnate a salvarli. Il salvataggio di questi siti sarebbe anche un catalizzatore per il rilancio economico e sociale di intere città o aree. Questo è il motivo per cui Europa Nostra invita numerosi partner pubblici e privati, a livello locale, regionale, nazionale ed europeo, di unire le loro forze e garantire un futuro promettente ai siti selezionati”, ha dichiarato Plácido Domingo, presidente di Europa Nostra… (continua a leggere il comunicato)

Vai alla news precedente

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra