Italia Nostra

Data: 10 Gennaio 2014

Capo Malfatano è salvo, Italia Nostra vince anche al Consiglio di Stato

Marco Parini, Presidente dell’associazione: “Una nuova battaglia vinta da Italia Nostra nell’interminabile guerra per la tutela delle coste italiane da mille aggressioni”

“Una vittoria che mi riempie di gioia e che onora Italia Nostra per il suo incessante impegno per la salvaguardia del patrimonio italiano, in questo caso il nostro splendido paesaggio costiero”. Marco Parini, presidente nazionale dell’associazione, accoglie con immensa felicità la sentenza con la quale oggi il Consiglio di Stato ha confermato le ragioni di Italia Nostra contro il devastante progetto turistico-edilizio della SITAS, approvato dalle amministrazioni locali, che avrebbe permesso una gigantesca colata di cemento in uno dei luoghi paesaggisticamente più belli e incontaminati della Sardegna e del mondo. “Una nuova battaglia vinta da Italia Nostra nell’interminabile guerra per la tutela delle coste italiane da mille aggressioni” aggiunge Marco Parini.

Il progetto immobiliare prevedeva un insediamento turistico in un angolo di paradiso, a trecento metri dalla spiaggia di Tuerredda, dove il comune di Teulada aveva dato l’autorizzazione a costruire hotel e servizi per circa 190 mila metri cubi, pari a 15 palazzi di 10 piani. Dopo le due ordinanze del tribunale civile che davano ragione al pastore e contadino Ovidio Marras, nel febbraio 2012 è arrivata la sentenza del Tar: il tribunale amministrativo accoglieva il ricorso di Italia Nostra che annullava tutte le autorizzazioni e le delibere del comune di Teulada con le quali era stato dato il via libera al progetto immobiliare.

La sentenza di oggi è una vittoria contro un’immensa e continua aggressione all’ambiente. Il Consiglio di Stato non solo ha riconfermato il valore assoluto del paesaggio sugli interessi economici, ma ha anche confermato la funzione delle associazioni in difesa del patrimonio culturale. Un’azione svolta con grande impegno e determinazione dal consiglio regionale di Italia Nostra Sardegna, da Maria Paola Morittu e dall’avvocato Filippo Satta per la difesa di un luogo unico. Malfatano deriva dall’arabo “Amal fatah” che vuol dire “il luogo della speranza”, la speranza che per Italia Nostra sentenze come queste indichino quale debba essere il rispetto che il nostro patrimonio storico, artistico e naturale merita ogni giorno nel nostro Paese.

Italia Nostra, ufficio stampa | Maria Grazia Vernuccio cell. 335.1282864 mariagrazia.vernuccio@gmail.com

***

Leggi l’articolo da Il Fatto Quotidiano (del 15.01.2014)

Leggi l’articolo da ItaliaOggi del 31.01.2014

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra