Italia Nostra

Data: 6 Aprile 2022

Donne del Patrimonio: evento alla Camera dei Deputati, domani 7 aprile

“Se c’è da combattere, io combatto”, Desiderai Pasolini dall’Onda, fondatrice e presidente di Italia Nostra dal 1998 al 2005. 
 
Giovedì 7 aprile, ore 10.30 durante l’evento “Donne del Patrimonio” che si terrà alla Camera dei deputati in diretta streaming sulla web tv istituzionale, verrà ricordata la figura di Desideria Pasolini Dall’Onda, fondatrice di Italia Nostra. Parteciperà all’iniziativa la presidente nazionale attuale, Antonella Caroli Palladini, ricordandone la recente scomparsa all’età di 101 anni, proprio nel 66esimo anniversario della fondazione il 29 ottobre 2021. 
 
Discendeva da una delle più antiche famiglie ravennate ed era una donna di grande cultura letteraria e artistica – aveva studiato Storia dell’Arte rimanendo affascinata dai corsi di restauro di Cesare Brandi. Fu su suo impulso e di Elena Croce se nel 1955, per impedire un ennesimo tentativo si sventrare il centro storico di Roma, fu fissato l’appuntamento nello studio di un notaio di Roma con Giorgio Bassani, Pietro Paolo Trompeo, Luigi Magnani, Filippo Caracciolo, Hubert Howard, e Umberto Zanotti Bianco per fondare Italia Nostra, con la missione di tutelare il patrimonio culturale del Paese. 
 
Come Desideria stessa ricordava, gli anni con Zanotti Bianco e Bassani furono entusiasmanti e fecondi: fu allora che vide la luca la Carta di Gubbio con Cederna, Bottoni, Samonà. Centrale anche l’impegno in difesa del paesaggio agrario, cui lei era particolarmente sensibile visto che la sua famiglia era proprietaria di vaste tenute in Romagna e Toscana: all’argomento dedicò ben tre convegni durante la sua presidenza. Da allora Desideria ha instancabilmente promosso la difesa del Patrimonio culturale italiano, mai tirandosi indietro, raccogliendo intorno a sé brillanti intellettuali come Nicola Caracciolo e Antonio Cederna e nomi importanti dell’urbanistica italiana contemporanea, come Vezio De Lucia, Italo Insolera, Leonardo Benevolo, Bernardo Rossi Doria. Nel 2001 il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi le conferì il titolo di Cavaliere di Gran Croce. 
 
Ma la presidente Antonella Caroli Palladini non mancherà di ribadire le battaglie più significative che Italia Nostra sta portando avanti in questi giorni, con l’impegno delle tante donne che guidano le sezioni locali dell’associazione. 
 
A presiedere l’evento alla Camera saranno Maria Edera Spadoni, vicepresidente della Camera dei Deputati, e Ivan Drogo Inglese, presidente degli Stati generali del patrimonio italiano. Quest’ultimo delineerà il profilo della Pasolini Dall’Onda nella sua lectio magistralis trattandone la figura unitamente a quella di Giulia Maria Crespi, che fu impegnata in Italia Nostra e poi nel 1975 fondò il FAI. 
 
ITALIA NOSTRA
 

 

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra