Italia Nostra

Data: 30 Novembre 2022

Ischia: i giorni bui di un dramma a 112 anni di distanza dall’evento del 1910

Un lungo articolo del Corriere della Sera riporta oggi le notizie relative alla tragedia che sconvolse l’isola già nel 1910.

“Il paese è stato come affogato da un diluvio ed allora è venuta scendere dal monte una spaventosa fiumara. Come tutti i terreni dell’isola, anche il Monte Epomeo è friabilissimo; e man mano che l’acqua ne scalzava le creste, asportando il terriccio, i grossi blocchi di tufo, cementati dalla terra, privati del sostegno, cominciarono a precipitare giù dalla montagna, incanalandosi nelle insenature naturali nelle quali, per ovviare ai pericoli di una inondazione, erano stati costruiti dei canali di scolo – si legge nell’articolo – […] Due correnti principali si diressero uno verso la Rita, seminando la rovina fino al paesello di Lacco Ameno, l’altra verso il centro di Casamicciola, lungo la via degli stabilimenti termali, tutto flagellando, tutto demolendo.
La via dei Bagni, lungo la quale si allineavano da una parte e dall’altro numerosi e grandiosi stabilimenti termali, sembra ora il letto di un torrente di montagna. Dal suolo di sollevano delle nuvolette di fumo: sono le evaporazioni dei fanghi caldi. Tutti gli stabilimenti formano un ammasso di macerie. Qua e là giacciono enormi macigni – uno fu calcolato di 150 metri cubi – che non si comprende come abbiano potuto insinuarsi in una via così angusta. La massa di acqua passata ieri di qui era tale che giungeva fino all’altezza dei primi piani.”

 

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra