Italia Nostra

Data: 24 Luglio 2013

La via d’acqua di EXPO 2015 a Milano: perché così non ha senso

La proposta da Italia Nostra Sezione Milano Nord di Variante alla Via d’Acqua nell’attraversamento dei Parchi a ovest di Milano

La Via d’Acqua è un progetto che ha fatto parte integrante del dossier di candidatura di Milano per Expo 2015. Era allora un tracciato vago con immaginifiche soluzioni di navigazione subito accantonate per diventare un’opera idraulica che deve portare acqua dal Canale Villoresi al sito Expo (per il lago, i canali che in parte lo circondano e per irrigazione interna…) per uscirne fino a raggiungere il Naviglio Grande sotto San Cristoforo, attraversando il territorio ad ovest di Milano.  Quest’opera, nel progetto andato in appalto nella primavera 2013, non utilizza né valorizza il reticolo idraulico naturale né quello artificiale esistente e che contraddistingue in modo capillare il territorio attraversato. Inoltre si integra male nel paesaggio naturale e, nel tratto di attraversamento dei Parchi del Comune di Milano a ovest della città, diventa una nuova ingombrante struttura nel territorio, una ferita.

Italia Nostra Milano Nord ha condotto un’azione specifica su Expo e Comune di Milano per “salvare il salvabile” ovvero per agire con spirito collaborativo elaborando una proposta di tracciato della Via d’Acqua alternativo nel contesto del Parco delle Cave che dal tracciato attuale risulta essere il più martoriato e penalizzato.  L’attuale tracciato dell’opera che prevede essere di larghezza compresa tra gli 8 e i 15 metri, con canale, sponde rialzate, camminamenti e zone di rispetto e/o pista ciclabile, corre infatti oggi per un tratto di circa 2,5 km tra gli specchi d’acqua del Parco (le ex cave) e l’abitato di Baggio e questo attraversamento avviene là dove l’area a prato calpestabile del Parco (utilizzata tantissimo dagli utenti baggesi e non solo) è particolarmente stretta. Il nuovo canale diverrebbe così una sorta di trincea tra Baggio e il Parco stesso, sia pur con i previsti ponticelli, una barriera brutta sotto il profilo paesaggistico e dannosa per la fruizione del Parco… (continua a leggere il documento)

Per approfondimenti:

Vai al sito della Sezione Milano Nord – Cintura Metropolitana

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra