Italia Nostra

Presentazione del libro “I 60 anni della Carta di Gubbio. Strategie per la salvaguardia dei centri storici”

27 Marzo 2023

Inaugurazione mostra fotografica “La nostra Italia da salvaguardare. Viaggio per immagini”

Capo di Bove, Roma, 31 marzo 2023, ore 16.00

 

Dal 17 al 19 settembre 1960 si tiene a Gubbio un importante convegno sul tema della Salvaguardia e il Risanamento dei Centri Storici, promosso da otto Comuni italiani: Ascoli Piceno, Bergamo, Erice, Ferrara, Genova, Gubbio, Perugia, Venezia. Un momento importante per la conservazione dei centri storici italiani. Siamo nell’Italia che usciva faticosamente dalle ferite del secondo conflitto mondiale e nel campo della conservazione del patrimonio culturale si stava aggiornando la riflessione teorica sul concetto di restauro. Umberto Zanotti Bianco, Presidente Nazionale di Italia Nostra, già nell’articolo di apertura del Bollettino n. 1 (marzo-aprile 1957) aveva affermato “Se l’arte, come la letteratura, è la spirituale irradiazione di un popolo attraverso i secoli, nessun imperativo sociale potrà mai giustificare l’ottenebramento di questa gloriosa tradizione: risanare non implica distruggere” e ancora “Antichi edifici, antiche zone monumentali, invece di venire interamente risanati come in tutti i paesi gelosi del loro valore storico, vengono frettolosamente abbattuti per sostituirli con volgari e quasi sempre mastodontiche costruzioni che permettono maggiori guadagni agli impresari, ma deturpano per sempre il volto delle nostre città”.

Sono le premesse al Convegno, da cui emergerà con forza la necessità di salvaguardare i centri storici e quello che culturalmente rappresentano e che avrà ripercussioni nella stesura di alcuni dei più importanti piani regolatori italiani (Bologna, Napoli, Venezia, per esempio), negli atti della Commissione Franceschini (1967) per la tutela e valorizzazione del patrimonio storico artistico, nella legislazione (Legge Ponte del 1967) o ancora nella Carta del Restauro 1972, promulgata come Circolare del Ministero della Pubblica Istruzione e ancora oggi pienamente vigente. Nei 60 anni dalla ricorrenza del Convegno di Gubbio, Italia Nostra, con le Università “Lumsa” e “Sapienza” di Roma, “Giustino Fortunato” di Benevento, la collaborazione dell’Associazione Nazionale Centri Storico Artistici, ha ricordato quei giorni organizzando una serie di iniziative che avessero per tema quello che fu alla base della Carta di Gubbio (i seminari di Bologna e Benevento (gennaio-ottobre 2020, e una serie di sei webinar tenuti a Roma nel periodo dell’emergenza sanitaria).

Frutto di questo lungo lavoro è il libro “I 60 anni della Carta di Gubbio. Strategie per la salvaguardia dei centri storici”, a cura di Cesare Crova, Daniela Concas, Antonio Ciaschi, che sarà presentato venerdì 31 marzo 2023 nella prestigiosa cornice della Sede di Capo di Bove del Parco Archeologico dell’Appia Antica, alle ore 16,00. Il luogo non è casuale, perché è quello dove è conservato l’Archivio “Antonio Cederna”, padre della difesa dei centri storici, il cui contributo ha rappresentato un punto di riferimento per questo lungo e appassionato lavoro. Nel volume si è voluta ribadire l’attualità della Carta di Gubbio, rispondendo alla necessità di un esame critico della situazione attuale che ne ha reso più difficile l’applicazione; ponendo altresì l’obiettivo di far partire ricerche mirate e di dare corpo a proposte operative conseguenti all’analisi in campi diversi: economico, urbanistico, edilizio, di sicurezza sismica e di preparazione culturale.

Presenzieranno all’appuntamento il Direttore del PAAA, Fabio Pagano, il Rettore dell’Università “Lumsa”, Francesco Bonini, il Prorettore dell’Università “Giustino Fortunato”, Antonio Ciaschi, la Direttrice del Dipartimento SDRA della “Sapienza”, Daniela Esposito, e il coordinatore del tavolo Beni Culturali di Italia Nostra, Michele Campisi. Sono stati chiamati a parlarne il dott. Stefano Storchi, vicepresidente Nazionale di ANCSA e Guglielmo Villa, professore associato al Dipartimento SDRA della “Sapienza”. Sarà presente ai lavori il Sottosegretario di Stato alla Cultura, Vittorio Sgarbi. L’evento sarà moderato da Luigi Oliva, del PAAA. Collegata all’evento sarà la mostra fotografica “La nostra Italia da salvaguardare. Viaggio per immagini” di Roberto Nadalin, che sarà ospitata nel complesso di Capo di Bove dal 31 marzo al 30 aprile 2023.

Antonella Caroli

Presidente nazionale Italia Nostra

per rivedere il filmato della presentazione in diretta streaming: cliccare qui

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy