Italia Nostra

22 Maggio 2013

Privatizzazione del patrimonio ferroviario italiano

Comunicato del Gruppo Stazioni Storiche e Ferrovie di Italia Nostra.

Anche nella storica stazione di S.Maria Novella a Firenze………

Negli ultimi anni è in atto  una smobilitazione del patrimonio ferroviario italiano, bene demaniale, che, per una precisa scelta di indirizzo gestionale, si sta trasformando in bene privato, a  vantaggio di quella minoranza di fortunati cittadini che possono usufruire di linee di collegamento veloci,  i c.d. TAV, mentre la maggior parte dei viaggiatori, tra cui numerosi pendolari, sono costretti ad utilizzare altre linee, regionali e locali, considerate ingiustamente secondarie, percorse da treni lenti, affollati e con carrozze spesso fatiscenti.

Il non poter fruire del diritto alla mobilità mette  questi cittadini in condizioni di disagio percependo chiaramente che, al di fuori dell’alta velocità, il trasporto ferroviario diventa lento e quasi in dismissione.

Non dimentichiamo che  negli ultimi dieci anni le Ferrovie dello Stato hanno investito quasi 100 miliardi per l’Alta Velocità  e soltanto 4 per  il restante servizio.

Leggi tutto il comunicato

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy