Italia Nostra

Data: 13 Novembre 2023

Chi difende i cittadini di Ancona?

Si pubblica il comunicato stampa a firma di: Associazione Culturale Ankon nostra, Comitato Porto Storico Ancona, Italia Nostra Ancona, Mezzavalle Libera, APS Portonovo per tutti, Salviamo il Paesaggio

Sugli organi di informazione negli ultimi giorni é comparsa una lunga lista di interventi da parte di alcuni gruppi ed operatori economici del porto che si ergono a difesa dell’interesse di Ancona e dei suoi cittadini. Purtroppo, spesso tali interventi contengono affermazioni non vere, come le seguenti:

1. Chi non vuole le crociere al Molo Clementino non vuole le crociere in Ancona. FALSO!

Le Associazioni Ambientaliste hanno proposto lo spostamento del porto commerciale verso la Banchina Marche con la realizzazione della penisola, richiesta avanzata ufficialmente nel 2021 in un incontro con il presidente AP Garofalo. Quindi rappresenta una vittoria dei cittadini, oltre ché nostra, la inclusione della “penisola” nella programmazione della AP, che raccoglie anche il consenso della Confindustria. Le crociere possono continuare a venire in Ancona – ma NON al Molo Clementino – come stanno continuando a fare e come hanno fatto finora, magari ormeggiando presso la Banchina Marche come avvenuto nel 2022.

2. Per realizzare la penisola ci vorranno 20 anni! FALSO!

In verità lo studio di fattibilità è del 2012 e porta la firma anche dell’ex assessore al porto della precedente amministrazione che, se si fosse impegnata negli ultimi dieci anni su questo progetto, avrebbe già realizzato la penisola. I tempi di realizzazione della penisola dipendono dalla velocità con la quale si vogliono fare le cose e dalla capacità degli amministratori. Certamente negli anni la Autorità portuale non ha brillato per operatività se ancora stiamo ad aspettare il completamento della Banchina Marche.

3. L’interesse di Ancona è vendere al meglio ai crocieristi la propria bellezza facendoli sbarcare sul Molo Clementino. FALSO!

L’interesse degli anconetani è riappropriarsi del porto storico e realizzare il water front liberando il porto storico non solo da inquinamento, TIR, autovetture (come era previsto dalla prima giunta Mancinelli) ma anche di liberare tutto il porto dalle reti di Schengen. Ciò significa ridurre le morti per inquinamento e finalmente effettuare una grande operazione urbanistica ed economica per ridare vita ad Ancona.

Quindi se le crociere, in attesa della penisola, possono comunque continuare ad accedere al porto in Ancona, – ma non sul Molo Clementino – non si capisce perché alcuni soggetti economici (che continueranno come oggi ad operare e a guadagnare sulle crociere) stiano buttando “in cagnara” una questione troppo importante per l’interesse dei cittadini che non può essere appaltata a MSC o ad altri aziende crocieristiche. L’allergologo prof. Bonifazi, in base al PIA commissionato dalla precedente Amministrazione, afferma che l’attracco delle GRANDI NAVI presso il Molo Clementino porterebbe ulteriore inquinamento, aumentando il numero di morti premature (più di 110 all’anno) causate anche dagli scarichi delle navi nel porto dorico.

Il Sindaco di Ancona, responsabile della salute dei cittadini, si è già detto contrario al progetto voluto dall’Autorità Portuale e dalla precedente amministrazione. Si tratta di un progetto rimaneggiato, dopo una prima NON approvazione da parte del Ministero dell’Ambiente che deve ancora dare un parere definitivo. Secondo noi quel progetto andava bocciato sin da subito, per evidente insostenibilità economica, ambientale e sociale e in contrasto con i vincoli architettonici e paesaggistici. Vogliamo credere che il Sindaco, indipendentemente dall’esito della VIA, anteporrà nelle sue scelte la tutela della salute dei cittadini e dei valori storico culturali della città agli interessi economici di pochi.

Associazione Culturale Ankon nostra, Comitato Porto Storico Ancona, Italia Nostra Ancona, Mezzavalle Libera, APS Portonovo per tutti, Salviamo il Paesaggio

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy