Foto del giorno

Data: 29 Dicembre 2020

Elettrodotto nel Parco dei Monti Lattari col raddoppio della potenza: Italia Nostra e WWF dicono no

Italia Nostra e WWF contro il progetto di un nuovo elettrodotto nella penisola sorrentina. Il progetto, approvato dal Ministero dell’ambiente nel 2019, prevede l’attraversamento del Parco dei Monti Lattari e il raddoppio della potenza, passando da 60 a 150 kV.

“Parliamo – sottolineano le associazioni rappresentate da Massimo Maresca, presidente di Italia Nostra Penisola Sorrentina e da Claudio D’Esposito, Presidente di WWF Terre del Tirreno – di 37 nuovi piloni di altezza considerevole ed insistenti ciascuno su una superficie (la base) di 50 metri quadrati. L’impatto ambientale di tali opere sarà inevitabilmente notevole anche perché per la costruzione sarà necessario aprire nuovi sentieri, strade carrabili e camminamenti tra la vegetazione. Giova ricordare che le norme di salvaguardia del Parco lo vietano espressamente”.

Italia Nostra e il WWF hanno così deciso di rivolgersi ai Ministri e agli enti competenti per evidenziare questa situazione inviando un documento che comprende i danni per la fauna, per i grandi alberi monumentali, per le sorgenti ed una generale compromissione del territorio.

La battaglia è sostenuta anche dall’associazione Mountain Wilderness che ieri si è espressa con una nota ufficiale.

 

Per ulteriori informazioni:

Elettrodotto TERNA a 150kV “Sorrento-Vico Equense-Agerola-Lettere” – opere all’interno della ZSC Dorsale dei Monti Lattari

Allegato A – Localizzazione Sostegni nuova linea TERNA

Allegato B – Avifauna della Penisola sorrentino-amalfitana – Schede bibliografiche compilate da G. Adinolfi

Allegato C – Interconnessione 150kV sui Monti Lattari – slides a cura di G Adinolfi

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra