Italia Nostra

Il Liceo Artistico “Fulvio Muzi” dell’Aquila espone la sua collezione d’arte: uno spaccato di storia del territorio

16 Maggio 2024

L’Istituto Scolastico fa conoscere alla cittadinanza una preziosa raccolta di dipinti e sculture e ne presenta il catalogo.

 

Il MULAQ: una scuola, un museo un’identità. Questo il titolo della manifestazione che si terrà a L’Aquila sabato il 18 maggio, in occasione della Notte Europea dei Musei e dell’International Museum Day di ICOM, in cui sarà presentata la collezione del Liceo Artistico “Fulvio Muzi”.

Il corpus di opere, riconosciuto nel 1998 Centro di Documentazione Regionale, rappresenta un patrimonio culturale essenziale per la comprensione del panorama artistico contemporaneo abruzzese.

Si tratta di manufatti di autori che per lo più hanno operato a L’Aquila nella seconda metà del Novecento: da maestri storicizzati e ormai valorizzati dalla critica, come l’artista cui è titolata la scuola, a maestri viventi e nel pieno della loro esperienza operativa, apprezzati e affermati al di fuori dei confini regionali.

L’evento si inserisce nell’ambito di un pluriennale progetto didattico che, si auspica, possa vedere protagonista la scuola quale animatore culturale del territorio. La dirigente scolastica dell’I.I.S. “Bafile-Muzi” prof.ssa Sabina Adacher afferma infatti che “con questa manifestazione si vuole non solo celebrare la storia e la ricca eredità artistica del nostro Liceo, ma anche sensibilizzare la comunità sull’importanza di preservare e valorizzare il nostro patrimonio culturale per le generazioni future”.

I rappresentanti delle amministrazioni del territorio e degli Uffici Scolastici, la dott.ssa Federica Zalabra, delegata della Direzione Regionale Musei, il prof. Giuseppe di Natale del Dipartimento di Scienze Umane di UNIVAQ e il presidente della Sezione aquilana di Italia Nostra “Carlo Tobia”, prof. Vincenzo Giusti, prenderanno parte all’iniziativa, durante la quale sarà presentato e distribuito il volume Il Liceo artistico “Bafile- Muzi” e la sua collezione. Uno spaccato di storia del territorio, curato dalla prof.ssa Maria Lucia Carani.

La pubblicazione, patrocinata dalle amministrazioni locali, è stata cofinanziata dall’Associazione Italia Nostra che con i suoi esperti, dott. Mauro Congeduti e dott.ssa Barbara Olivieri, ha guidato gli allievi nel percorso

didattico del PCTO proposto dal Settore Nazionale Educazione di Italia Nostra su I musei del territorio: una risorsa da scoprire e valorizzare. Offre uno sguardo approfondito sulla missione e sulle sfide affrontate dalla scuola nel corso dei suoi quasi settant’anni di vita e finalmente presenta il primo catalogo di un complesso artistico che altrimenti rischia di essere ignorato e dimenticato.

L’evento, organizzato dalla prof.ssa Carani con il supporto dei docenti del Dipartimento artistico del Liceo Artistico, parte dalla necessità di rendere consapevole l’intera collettività di una significativa realtà che ha preso origine dallo slancio e la creatività del fervido clima intellettuale venutosi a creare all’indomani della Liberazione, in un momento storico cruciale in cui i nostri padri concittadini, tra le altre iniziative, hanno promosso la fondazione della scuola nell’intento di tramandare l’artigianato colto e i saperi del fare artistico presenti sul territorio.

Fin dalla sua nascita come Scuola Comunale d’Arte l’istituzione ha sempre dialogato con il contesto sociale e ha mantenuto saldi i legami con esso anche quando divenne Istituto Statale d’Arte e attivò le sperimentazioni di Restauro e di Rilievo e Catalogazione, promuovendo la conoscenza, la tutela e la valorizzazione del suo patrimonio culturale. Ancor oggi nella sua nuova configurazione di Liceo, con le sezioni di Arti figurative e Architettura e Ambiente, risponde, attraverso i numerosi progetti didattici, alle esigenze di una società che cambia rapidamente.

La cerimonia si concluderà con la donazione di una pregevole scultura, dal titolo evocativo Totem, generosamente offerta dall’artista Fabio Grassi, ex allievo della scuola, per sopperire alla perdita, provocata dal sisma 2009, di un suo elaborato appartenente alla collezione.

L’evento inaugurale si terrà dalle ore 16:00 presso l’Aula magna dell’I.I.S. “Bafile-Muzi” in via Acquasanta.

Al termine sarà possibile effettuare la visita della mostra, guidata dagli studenti.

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy