Italia Nostra

Data: 22 Maggio 2019

Il nuovo museo naturalistico dell’Arcipelago Toscano

Segnaliamo l’apertura del nuovo museo naturalistico. Italia Nostra considera la sua nascita di fondamentale importanza sia per il Parco che per lo stesso Sistema Museale dell’Arcipelago Toscano.

Il museo si occupa anche e soprattutto di ricerca e didattica.  Si avvale infatti di una ben chiara direzione scientifica: una novità per le nostre isole sotto tanti punti di vista, ancora in attesa di conoscere il destino del progetto regionale denominato SMART.

Inoltre, grazie alla collaborazione con il Comune di Portoferraio, il nuovo museo è situato nel Forte Inglese, meravigliosamente restaurato: rappresenta una pietra miliare dell’uso virtuoso dei nostri beni culturali più significativi.

Qui di seguito il comunicato stampa e le foto ricevuti dal Parco.
Buona Visita, con gli auguri più sinceri all’amico Leonardo Forbicioni!

Lunedì 20 maggio pomeriggio,  per la inaugurazione del  “Nat-Lab museo naturalistico dell’Arcipelago toscano” a Forte Inglese, Portoferraio

Dopo i  saluti del Sindaco di Portoferraio  Mario Ferrari,  del Presidente Parco Giampiero Sammuri  e del Presidente Onorario di WBA (World Biodiversity Association onlus) Gianfranco Caoduro, è stato aperto al pubblico il nuovo Nat-Lab con il  taglio del nastro fatto da  giovani studenti appassionati di natura,  proprio per significare che il laboratorio è dedicato a loro,  futuri custodi della biodiversità.

Subito dopo si è svolta  la visita guidata delle sale allestite, accompagnata da Leonardo Forbicioni, esperto entomologo e curatore della mostra. Da tempo Forbicioni, responsabile della sezione Arcipelago Toscano di  WBA (World Biodiversity Association Onlus), cercava una sede per mettere a disposizione la propria collezione personale di insetti realizzando un sogno nel cassetto: condividere con il pubblico e con gli studenti la sua grande passione e un patrimonio di studio e ricerche.  Il Parco Nazionale Arcipelago Toscano e la Riserva della Biosfera MaB UNESCO “Isole di Toscana” Toscano con la collaborazione del Comune di Portoferraio hanno con grande entusiasmo raccolto questa opportunità educativa per  sensibilizzare la cittadinanza  alla salvaguardia della biodiversità.

“Il NAT-LAB – spiega il responsabile di WBA Arcipelago Toscano  Leonardo Forbicioni- vuole essere un laboratorio naturalistico, un museo che ospita e conserva le collezioni entomologiche, zoologiche e botaniche delle isole toscane, una casa per tutti i Naturalisti che studiano, conservano e amano lo straordinario patrimonio ambientale presente nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, territorio che ha ottenuto anche il prestigioso riconoscimento come Riserva della Biosfera, nell’ambito del Programma MaB UNESCO. Nelle sale del Nat-Lab sarà possibile provare per il breve tempo di una visita cosa significa essere un vero Naturalista,  esplorare la biodiversità, la straordinaria diversità della vita, osservandola nei suoi tre regni: terra, acqua e aria.
Questo non sarà un museo come gli altri, non un semplice luogo di conservazione e divulgazione, ma anche un prato, un fiume, un piccolo mondo da scoprire. Vogliamo che divenga un luogo per tutta la cittadinanza elbana  e non solo, da condividere e vivere appieno”

Sempre a Forte Inglese è stata allestita  in questa settimana della Festa dei Parchi dal 20 al 26 maggio la  mostra temporanea  “Allarme Alieni, fermiamo le specie invasive” curata dal progetto LIFE ASAP (Alien Species Awareness Program) illustrata del Presidente del Parco Giampiero Sammuri che ha spiegato l’importanza della lotta a queste specie aliene invasive,  tra le principali cause di perdita della biodiversità.

A fine visita delle mostre,  Elisa Monterastelli, biologa, ha tenuto una conferenza sulle api spiegando l’importanza di questi affascinanti insetti, i pericoli e le  nozioni per la salvaguardia degli impollinatori,  su cui c’è grande attenzione da parte dei ricercatori e di chi tutela l’ambiente. La conferenza  è stata organizzata per sottolineare  la ricorrenza della Giornata mondiale delle api che cade  il 20 maggio, data  scelta dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite,  che corrisponde alla nascita di Anton Jansa, il più famoso studioso di api e apicoltore Sloveno. La prima Giornata Mondiale per le Api si è celebrata il 20 maggio 2018 e il suo scopo è quello di rendere consapevoli tutti noi dell’importanza di preservare le api e gli altri impollinatori, invitando tutti, dai governi nazionali ai singoli cittadini, a intraprendere azioni concrete per preservarli e proteggerli.

A fine giornata il brindisi a cura di WBA con prodotti Biodiversity Friend e degustazione di prodotti locali (miele e vino).
Le visite gratuite  delle  due  mostre di Forte Inglese saranno possibili dal 20 al 26 maggio
Il Nat Lab sarà visitabile tutto l’anno negli orari di apertura di Forte Inglese  per info  INFO PARK 0565 908231– Dr.ssa Aurora Ciardelli
Ente Parco Nazionale Arcipelago Toscano
Segreteria organi Comunicazione Istituzionale
Addetto Stampa
Tel. 0565 919450
ciardelli@islepark.it
www.islepark.gov.it

Foto Aurora Ciardelli e Valter Giuliani

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra