Foto del giorno

Data: 8 Settembre 2020

Il paesaggio agro-pastorale nelle montagne d’Abruzzo

Mercoledì 9 settembre alle ore 21.00 presso il parco Sabucchi a Pescara si terrà la conferenza dal titolo “Il Paesaggio agro-pastorale nelle montagne d’Abruzzo” con relatore il dott. Edoardo Micati, profondo conoscitore dei luoghi  e della continua scrittura antropica della superficie per usi agricoli e pastorali o  dei segni del sacro, del ricovero, del prelievo idrico.

La conferenza sarà introdotta da Massimo Palladini, presidente della sezione di Pescara di Italia Nostra.

L’argomento della conferenza “Il paesaggio agro-pastorale nelle montagne d’Abruzzo” porterà l’uditorio alla scoperta di uno straordinario museo all’aperto e tocca alcuni punti particolari del territorio, segnati dal lavoro dell’uomo e dalla sua religiosità. Il notevole sviluppo della pastorizia, sia di quella transumante sia di quella stanziale, che ha visto la sua massima espansione dal XVI al XVIII secolo, aveva notevolmente limitato la messa a coltura della media montagna abruzzese a causa della grande richiesta di erbaggi estivi necessari alle numerose greggi che tornavano dai pascoli invernali. La situazione iniziò gradualmente a mutare ai primi dell’Ottocento per alcuni fattori concomitanti che spinsero le popolazioni della media montagna, quelle meno abbienti, a salire di quota accontentandosi di coltivare i terreni più difficili. Pertanto la crisi della pastorizia transumante, l’eversione della feudalità, con la conseguente suddivisione e distribuzione dei terreni demaniali, e un crescente incremento demografico sono stati i fattori determinanti della radicale trasformazione del paesaggio montano fino al limite inferiore dei pascoli alti.

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra