Italia Nostra

Data: 18 Dicembre 2020

Italia Nostra Massa: comunicato sul Fescione – Canalmagro

Come accade ormai ad ogni sia pur minuscolo allagamento nella zona del Fescione-Canalmagro, il Sindaco di Montignoso torna a chiedere alla Regione Toscana che si proceda ad eseguire il progetto della foce del Canalmagro da mandare direttamente in mare. Come mai i Sindaci di Montignoso hanno tanto interesse per questa soluzione che vedrebbe in realtà il mare entrare nel canale e peggiorare il rischio idraulico?

Come mai Gianni Lorenzetti, che è ancora Presidente della Provincia di Massa Carrara e quindi dovrebbe tener conto anche del parere contrarissimo da sempre del comune di Massa, non parla mai di eliminare le tombature abusive e inadeguate sul Fescione, prima fra tutte quella di Undulna, non parla mai della bonifica dai rifiuti industriali della cassa naturale di espansione Buca degli Sforza, non fa mai cenno alla idrovora gestita dai privati allo sbocco del canale sul Versilia, idrovora che ormai è un ferrovecchio ma ha consentito provvidenzialmente la costruzione in zona a elevato rischio idraulico di un imponente complesso edilizio andato poi all’asta?

Forse interessa solo scaricare sul territorio limitrofo il “gobbo nero” nella speranza di poter svincolare parte del Cinquale al rischio idraulico e realizzare così altri succosi insediamenti edilizi nonché la famigerata terza darsena ? ….

Nel frattempo. per impedire di deturpare una grande parte del nostro litorale, proprio dove dovrebbe uscire in mare il Canalmagro-Fescione, Italia Nostra e il WWF, stanno creando un parco naturalistico con piante della flora mediterranea offerte dal Vivaio Carabinieri-Forestali di Cecina.

L’area è quella del bagno comunale in Viale Litoraneo davanti al Versil Park dove è già si può notare una vasta zona verde detta “il Parco delle Tamerici”.

Il Presidente di Italia Nostra Massa,  Bruno Giampaoli

Nella foto:

2019 – LAVORI AL PARCO DELLE TAMERICI ITALIA NOSTRA-WWF – GRUPPO SCOU – ASS. COMUNE DI MASSA

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra