Italia Nostra

Data: 5 Maggio 2021

Italia Nostra sostiene i musei del territorio del Friuli Venezia Giulia

1-16 maggio 2021

Settimane del Patrimonio Culturale di Italia Nostra

Museo del territorio: la cultura del genius loci

#INheritageweek #museipostcovid #museiaperti #italiamuseodiffuso

Le sezioni di Trieste e Udine hanno aderito alle Settimane del Patrimonio Culturale promossa da Italia Nostra, focalizzando la propria attenzione su una proposta di nuovo museo nel Mercato Coperto di Trieste e il Museo della vita contadina “Cjase Cocèl” di Fagagna (UD).

Il Mercato Coperto a Trieste, progettato in stile razionalista dall’arch. Camillo Jona a metà degli anni Trenta, presenta una pianta triangolare con un vertice curvo che ospita la rampa elicoidale di raccordo al primo livello e alla copertura piana. La sua posizione strategica e lo spazio esterno a disposizione, nonché la particolare bellezza dell’edificio, la storia e il senso della sua presenza, stanno alla base di un potenziale enorme, sia commerciale che culturale, che deve venir rigenerato e messo a disposizione della Comunità di quartiere e non solo. L’associazione AIDIA Trieste sta elaborando un progetto di rigenerazione in accordo con il Comune di Trieste che è proprietario dell’immobile, per trasformare la struttura in un Museo urbano del gusto e del territorio. Per promuoverne una nuova immagine e funzionalità, la sezione di Trieste organizza un evento sabato 8 maggio con incontri tematici su architettura e territorio e una anticipazione sul processo partecipativo che condurrà all’istituzione del MuMeG – Museo Mercato del Gusto, come metafora di quella transizione ecologica che dovrà mettere al primo posto l’essere umani.

Realtà già consolidata, quella del Museo della vita contadina “Cjase Cocèl” di Fagagna, inaugurato nel 1994 e ospitato in un’antica casa contadina risalente al ‘600. Cjase Cocèl non è un museo “contenitore” ma un museo “vivo” dove, grazie ai volontari, si praticano le attività tradizionali della vita contadina come l’allevamento di bovini e ovini, dei bachi da seta e ancora si effettua la trebbiatura dei cereali. Strutturato in vari ambienti: la casa, la cantina, la stalla, l’osteria, ha inoltre una sezione dedicata al Merletto, attività caratteristica del territorio. Il Museo rappresenta una realtà culturale identitaria importante per il territorio e la sua attività è legata al sostegno economico degli Enti territoriali che negli ultimi anni si è progressivamente ridotto, tanto da mettere in pericolo la sopravvivenza stessa del Museo. Venerdì 14 maggio, alle ore 18.00, la sezione di Udine organizza un collegamento in diretta, con una visita virtuale al museo, presentazione di contenuti e dibattito con il direttore, gli amministratori locali e le associazioni degli agricoltori.  

Italia Nostra e ICOM hanno firmato recentemente un protocollo d’intesa volto a migliorare la consapevolezza del rapporto cittadino-patrimonio, ad incentivare la partecipazione dei cittadini alla formazione dei saperi museali e ad ampliare il concetto di un museo inteso come porta d’ingresso di una città, di una cittadina, di un borgo, l’inizio di un racconto che lì comincia e continua fuori, nei territori circostanti. La campagna “Settimane del Patrimonio Culturale di Italia Nostra” prende lo spunto da questa intesa per fare svariate azioni di sostegno e divulgazione in 39 musei locali sparsi per il Paese.

«Alla riapertura – spiega la presidente nazionale di Italia Nostra, Ebe Giacometti – i musei dovranno puntare sulla fruizione di prossimità, intensificando i servizi culturali che già forniscono ai cittadini italiani residenti nelle immediate vicinanze. Inevitabilmente il museo dovrà aprirsi e diventare il salotto di casa, dove andare a fare due passi, da soli o in compagnia ma ripetutamente e lentamente, senza la ressa dei grandi eventi espositivi. Forse, chissà, impareremo a conoscere bene i tesori che conservano le strutture museali che abbiamo dietro casa.»

Italia Nostra

Per ulteriori dettagli

https://www.italianostra.org/le-nostre-campagne/settimane-del-patrimonio-culturale-2021/

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra