Foto del giorno

Data: 5 Gennaio 2021

L’antico borgo marinaro di Marzamemi – Storia, antropologia, economia, alternanza Scuola-Lavoro

Tra i soci più attivi la Sezione di Siracusa annovera la professoressa Giuseppina Aliffi, nativa di Marzamemi, instancabile ricercatrice e pluripremiata divulgatrice della Storia e delle memorie  del piccolo, suggestivo borgo marinaro prossimo a Capo Passero.
L’amore per il borgo natìo e l’appartenenza, da generazioni, alla famiglia dei più famosi Maestri d’Ascia di Marzamemi, gli Aliffi, hanno indirizzato le sue inesauribili energie intellettuali alla ricerca di materiale documentale ed iconografico attraverso cui ha ricostruito la Storia e le tradizioni del piccolo Borgo, un pugno di case in riva al mare gravitanti attorno al Palazzo del Principe di Villadorata ed alla Tonnara, divenuto negli anni recenti meta di un turismo di appassionati e sede di eventi culturali di rilievo; uno per tutti: il “Festival Internazionale del Cinema di Frontiera“.
L’ultima sua fatica letteraria: “Tuffo nella memoria dei Maestri d’Ascia, al servizio del mare dal 1600 a Marzamemi”, si fregia della presentazione del Soprintendente del Mare della Regione Siciliana, dott.ssa Valeria Livigni Tusa, segno tangibile della qualità del contributo dell’Autrice alla conoscenza ed alla divulgazione del patrimonio materiale ed immateriale legato alla memoria dei Maestri d’Ascia, ultimi paladini della cultura del mare in Sicilia, e delle barche da pesca in legno.
Il volume è ricco di documentazione d’Archivio e di foto d’Epoca raccolti in anni di tenace ed appassionato lavoro di ricerca.

Di Marzamemi borgo senza tempo,  Giuseppina Aliffi racconta proprio tutto: dalla bellezza del luogo alla quotidianità degli abitanti, dalla dura vita di costruttori di barche e pescatori all’aneddotica ai proverbi, ai modi di dire alla religiosità della gente di mare.
Da come si diventa Maestri d’Ascia, ai materiali in uso nel cantiere navale (essenze legnose, stoppie, ferro, pece), alla strumentazione (asce, pialle, tenaglie, segacci, martelli,scalpelli, sgubbie, mazzuoli, ferri speciali), alle lavorazioni per la costruzione della barca (dal disegno, al varo in mare con battesimo).
Gli appassionati di barche in legno storiche potranno prendere visione dei Registri delle barche costruite nei cantieri del Borgo ed avere contezza  delle barche tipiche della Sicilia.
Vengono anche narrati naufragi ottocenteschi causati dalla scarsa sicurezza del porticciolo ed episodi lì avvenuti nell’ultima guerra.
Le vicende di Marzamemi non possono prescindere da quelle della Tonnara. se ne trova ampia disamina nella seconda parte del libro con la descrizione della struttura delle tonnare, del ciclo della pesca e della lavorazione del tonno. Ormai, tutta Storia per le mutate modalità di pesca del grande pesce.

Un cantiere navale di costruzione e di rimessaggio di barche in legno resiste ancora a  Portopalo di Capo Passero. Appartiene al Maestro d’Ascia Filippo Amato ed al figlio Vincenzo diplomato Costruttore Navale i quali, con autentica passione,  si dedicano a questo antico mestiere che ha scritto tanta parte della Storia dell’economia e del lavoro legati al mare in terra di Sicilia.
Nel cantiere  si svolgono anche attività di  alternanza Scuola-Lavoro.
Da decenni la Aliffi lavora all’arricchimento dello  “Archivio privato delle Memorie del borgo di Marzamemi“, a dispoizione di ricercatori, studiosi e cultori della materia.
Alla professoressa Aliffi va il plauso della Sezione per il suo ultradecennale impegno volto alla divulgazione della conoscenza dell’antico borgo marinaro di Marzamemi che, seppure piccolo e geograficamente marginale, vanta una storia ricca di sfaccettature e di umanità. Storia che, auspichiamo, susciti curiosità ed interesse nella comunità di Italia Nostra

La Presidente, Liliana Gissara

Su Marzamemi
, la professoressa Aliffi ha curato anche le pubblicazioni di cui a seguire:

2006 –   Marzamemi: itinerario storico, turistico, religioso nell’antico Borgo Bizantino-Arabo – che  le ha valso il Premio speciale “Capo Passero”.
2010 –   Marzamemi – Nec Recisa Recedit. 1862 – 2010 Storia della Brigata della Guardia di Finanza –
2016 –   Marzamemi e Morghella,  percorso storico delle saline e delle aree umide del Sud Est della Sicilia –
che le hanno valso: il Premio giornalistico “Più a Sud di Tunisi” e, per la seconda volta, il Premio speciale “Capo Passero“.

Nel 2007 le è stata assegnata la “Targa alla Cultura del Comune di Pachino

La socia Giuseppina Aliffi comunica il suo numero di tel (320-5641336) e la sua e-mail (giuseppinaliffi@gmail.com) per quanti, interessati, desiderano approfondire l’argomento e/o richiedere il libro, i cui proventi sono destinati alle Missioni in Congo della Diocesi di Noto. Il libro è stato presentato il 3 Agosto 2020, a Marzamemi, nei locali della Tonnara dei Principi di Villadorata, nel rispetto delle norme anticovid, alla presenza del Soprintendente del Mare della Regione Siciliana, dott.ssa Valeria Li Vigni Tusa.

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra