Italia Nostra

Data: 17 Giugno 2020

L’Aquila: associazioni contro l’ennesimo centro commerciale in area Centi Colella

“Massima preoccupazione per il progetto di un ennesimo insediamento commerciale in area Centi Colella” così in una nota diffusa a mezzo stampa le associazioni Archeoclub L’Aquila, Italia Nostra Sezione “Carlo Tobia” L’Aquila, Legambiente Abruzzo Beni Culturali-L’Aquila e Pro Natura L’Aquila.

“Oggi la questione si pone in termini semplici ed ancora più stringenti in vista della ripresa dalla pesante crisi indotta dall’emergenza sanitaria ancora in essere, e in particolare riferimento all’auspicata e strategica rivitalizzazione del centro storico. Il futuro delle città è sicuramente legato a nuove strategie che considerino prioritaria una programmazione che riduca gli inquinanti, il consumo di suolo, la circolazione di mezzi privati a favore di un efficiente servizio pubblico e di un incremento della mobilità a piedi e in bicicletta”, fanno sapere le associazioni.

“Anche a L’Aquila il Piano di Mobilità Sostenibile (Pums), adeguandosi alle direttive europee e nazionali, mette al centro dell’interesse il cittadino favorendo un miglioramento della qualità della vita e stili di vita utili a salvaguardarne la salute. – proseguono nella nota – La riduzione del consumo di suolo è ormai obiettivo ineludibile e viene concretamente perseguita nella programmazione urbanistica di molte città”, continua la nota, “si è inoltre ormai concordi sulla necessità di un riutilizzo delle strutture esistenti in presenza di un calo demografico e di un edificato in eccesso rispetto alle necessità. Una città che vuole guardare al futuro, al miglioramento della qualità della vita, a una rivitalizzazione del proprio Centro storico che sia il più rapida possibile, non può oggi fare scelte del tutto antistoriche e immaginare la presenza di un’ennesima e superflua area commerciale raggiungibile solo in auto, con un ulteriore consumo di suolo e impatto paesaggistico-ambientale”.

Le associazioni “auspicano vivamente che il Consiglio comunale escluda questa scelta dal futuro della città”.

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra