Foto del giorno

Data: 30 Novembre 2023

Linea ferroviaria Jonica: ancora morti! Un rilevatore di ostacolo vicino agli attraversamenti avrebbe evitato la tragedia di Thurio-Corigliano

Il drammatico incidente ferroviario del 28 novembre scorso a Corigliano – località Thurio – sulla linea ionica a binario unico ed elettrificata solo in parte, fra il regionale Sibari-Catanzaro ed un camion che è costato la vita alla capotreno Maria Pausini ed all’autista dell’autoarticolato Said Hannaoui, rimette in primo piano la questione della sicurezza delle linee ferroviarie calabresi e le sue ormai croniche carenze.

Poche migliaia di euro, per un rilevatore di ostacolo vicino gli attraversamenti, quando già è monitorata l’apertura e la chiusura dei passaggi a livello, potevano evitare questo incidente.

Ma anche eliminare o modificare i passaggi a livello come questo, posizionato in una curva, di difficile visibilità e movimento, specie per i mezzi pesanti, può migliorare enormemente la sicurezza. Ci sono soluzioni semplici, evidenti, poco costose, veloci da mettere in pratica per evitare simili tragedie a differenza dell’eliminazione totale dei passaggi a livello, che oggettivamente è operazione costosissima, lunga e complessa da realizzare, improponibile ed in alcuni casi senza soluzione.

Questo contrasto sembra dimostrare che ancora una volta l’impegno a migliorare la sicurezza dei lavoratori e dei viaggiatori è del tutto insufficiente.

ITALIA NOSTRA

FILT-CGIL

CGIL AREA VASTA

GAK

ARCI

CROTONE

 

per la foto; Stazione di Crotone Di Emanu37429 – Opera propria, CC0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=91090330

Italia Nostra
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy