Foto del giorno

Data: 15 Marzo 2021

Oreno: la Sovrintendenza riconosce il valore storico del Viale delle Rimembranze

Il “Comitato Salviamo il Viale delle Rimembranze” si è attivato sin dalla fine di novembre 2020 in nome e per la tutela del bene culturale, ponendosi nei confronti dell’Amministrazione Comunale in maniera propositiva nella ricerca della migliore soluzione che potesse portare alla conservazione del bene pur nella sua attualizzazione contemporanea.

Purtroppo non si è trovato reale ascolto nell’Amministrazione Comunale: i rappresentanti del Comune hanno inizialmente negato che fossero a loro disposizione maggiori informazioni sulla storia del Viale, poi hanno pubblicamente dichiarato che il Viale non potesse essere considerato un bene culturale – asserendo così che il Comitato si trovava in errore – ribadendo più volte, anche contro l’evidenza del testo dell’autorizzazione della Soprintendenza che fa riferimento agli articoli di tutela ai sensi del Titolo II del Codice, che si trattava “semplicemente” di un bene paesaggistico (dunque altra tipologia di tutela e procedura). Hanno anche chiesto al Comitato, informalmente ma pubblicamente, di produrre indicazioni per una soluzione alternativa un “progetto alternativo, cosa che è stata fatta 3 mesi fa, con l’obiettivo di dimostrare che si poteva ancora intervenire sul progetto in fase di esecuzione, nel rispetto dei tempi di realizzazione. Il lavoro presentato dal Comitato non è tuttavia stato preso in considerazione in quanto per il Sindaco non erano sopraggiunti nuovi elementi tali da indurlo ad una modifica del progetto in corso. A seguito di questa cecità il Comitato ha ritenuto opportuno informare direttamente l’Ufficio di Soprintendenza alle Belle Arti, nella persona del Soprintendente l’Arch. Giuseppe Stolfi, affinché egli potesse svolgere le proprie valutazioni con dati oggettivi, storici e vincolistici relativi al Viale delle Rimembranze di Oreno.

Grazie a un accurato lavoro, svolto dai nostri tecnici e da alcuni collaboratori per la cui stesura definitiva ci si è avvalsi della competenza dell’avv. Valentina Sessa, esperta in tutela dei Beni Culturali e Paesaggistici, è stato messo a disposizione del Soprintendente Stolfi un dossier che descrive in maniera chiara a minuziosa la storia del Viale e i vincoli che lo assoggettano a Bene Culturale, a differenza della relazione storica che presentò il Comune a inizio lavori che si limitava a sole 9 righe approssimative. Venerdì 12 marzo, il Soprintendente ha risposto alle nostre osservazioni riconoscendo, con nostra grande soddisfazione, le competenze del Comitato, e chiede di ristabilire il valore storico e il significato simbolico del viale delle Rimembranze. In questa risposta, inviata alla Città di Vimercate Settore Lavori Pubblici, al Responsabile Unico del Procedimento arch. Lippi, alla Direzione Generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio e a noi, facendo riferimento ai sopralluoghi intercorsi in corso d’opera e alla luce dell’esposto del “Comitato Salviamo il Viale delle Rimembranze”, il Soprintendente anticipa alcune indicazioni in merito alle modi che progettuali considerate necessarie a integrazione e modifica dell’autorizzazione rilasciata precedentemente. Stabilisce che il Comune dovrà modi care il progetto reintroducendo i filari di cipressi, predispone un progetto per il restauro del monumento ai Caduti, introduce siepi sempreverdi laterali corrispondenti al disegno originario del Viale, chiede nell’immediato l’apposizione al piede degli alberi di idonee targhette commemorative riportanti i nomi e i dati dei Caduti, e, in prospettiva, chiede di valutare la ricollocazione dei cippi nell’ambito del Viale, con adeguate condizioni di rispetto e decoro.

Con queste indicazioni viene  finalmente ristabilita una volta per tutte l’identità storica del Viale delle Rimembranze di Oreno quale bene culturale. Vengono espressamente richiesti elaborati di variante al progetto sulla base delle sue osservazioni. Come Comitato siamo estremamente soddisfatti delle indicazioni espresse dalla Soprintendenza che, ci teniamo a sottolineare, si è dichiarata espressamente solo in seguito al nostro esposto. Purtroppo grazie all’ottusità dell’amministrazione comunale abbiamo perso dei mesi e i lavori sono proseguiti, la strada si è ridotta notevolmente e il progetto originale che vede l’uomo al centro del viale è stato compromesso per la costruzione di cordoli, riempiti di cemento, dentro ai quali dovranno essere messe a dimora le essenze arboree. Ci chiediamo come le radici di queste piante possano trovare nutrimento nel poco terreno che avranno a disposizione. Vediamo se ora il Sindaco vorrà porre rimedio al danno fatto, ritornando sui suoi passi e cercando una soluzione che ritorni al Paese ciò che il Viale rappresentava. Il Soprintendente si dichiara in attesa degli elaborati di Variante che speriamo questa volta vengano portati a conoscenza anche della cittadinanza, tuttora in attesa di vedere un rendering del progetto promesso a suo tempo dall’ufficio tecnico. Noi continueremo a vigilare affinché venga rispettata la storia e l’identità del Viale delle Rimembranze.

Il Comitato salviamo il Viale della rimembranze

 

Per ulteriori approfondimenti:

comunicato salviamo il viale (2)

3-nota aggiuntiva per viale Oreno-C-S (1)

La manifestazione per la salvaugardia del Viale del dicembre scorso

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra