Italia Nostra

Data: 23 Maggio 2021

Perugia: chiesta la revoca dell’autorizzazione all’uso degli esplosivi nella cava di Monte Petroso

LOsservatorio Borgogiglione, il WWF di Perugia e ltaliaNostra Umbria, già firmatari di un appello per la salvaguardia e la cura del territorio a nord di Perugia, hanno chiesto formalmente alla Regione dell’Umbria di revocare in autotutela la Determina Dirigenziale del 19/03/2021, con cui viene autorizzato L’USO DEGLI ESPLOSIVI NELLA  CAVA  DI MONTE  PETROSO,  per   vizi  di  istruttoria  ed  improcedibilità , cosi come documentato dal puntiglioso “parere proveritate del prof. Luciano Blois, Università Guglielmo Marconi di Roma.

Nel corso del Procedimento autorizzativo. infatti, non si sarebbe tenuto conto  del fatto che la cava costituisce unattivi  classificabile INDUSTRIA INSALUBRE  DI IA CLASSE, quindi non sarebbe stato valutato sec ondo le norme vigenti il superamento dei valori limite di emissione in atmosfera ed immissione di rumori, che incidono direttamente e indirettamente sul diritto alla salute dei cittadini.

Un grido di dolore e di indignazione si era subito alzato da più parti per lo sfregio inferto ad uno dei territori più suggestivi dellUmbria, posto fra i Comuni di Perugia, Corciano, Magione, Passignano e Umbertide, caratterizzato da un’omogenea identi paesistica e ricco di monumenti storici, quali la Villa Colle del Cardinale, il Castello di Antognolla, il Castello di Pieve del Vescovo, la Tomba etrusca del Faggeto... Un territorio che potrebbe subire da questo nuovo progetto un ulteriore degrado e un attacco al suo futuro socio-economico a solo vantaggio dei cavatori.

Non va dimenticato che, giusto due mesi fa, in concomitanza con la firma dell’autorizzazione, la Procura di Perugia nel corso di indagini ad ampio raggio su cave e rifiuti pericolosi aveva accertato una dazione di denaro tra limprenditrice dellazienda di Monte Petroso ed un funzionario del Servizio sostenibilità ambientale, valutazione e autorizzazioni ambientali della Regione. che si è occupato dellistruttoria in questione.

Ora si attende la risposta delle autori regionali.

                    ITALIA NOSTRA UMBRIA                  WWF  PERUGIA                       OSSERVATORIO BORGOGIGLIONE

 

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra