Italia Nostra

Data: 17 Dicembre 2018

Presentazione del Presidio Italia Nostra di Palazzolo Acreide della Sezione di Noto

Sabato 15 Dicembre u.s., nella Sala Verde delle Aquile del Comune di Palazzolo Acreide, ha avuto luogo la presentazione dei Soci IN del piccolo centro ibleo, al momento in carico alla più vicina Sezione, Noto, in previsione della futura costituzione della Sezione. All’aggregazione del gruppo di cittadini palazzolesi  attorno ai valori ed all’operatività di Italia Nostra ha lavorato con entusiasmo e successo il VP di Noto, arch. Giovanni Fugà, presente per la Sezione.

L’incontro ha visto la partecipazione dell’Amministrazione Comunale nella persona dell’ing. Riccardo Messina, Assessore all’Urbanistica e  LL PP, della Presidente della Sezione di Melilli, prof.ssa Nella Tranchina, che al tempo collaborò alle iniziative per la riattivazione della tratta ferroviaria Noto-Pachino che portarono alla costituzione della Sezione di Noto, e della Sottoscritta. Da sottolineare la disponibilità e l’apertura con cui l’Amministrazione e le Istituzioni culturali della cittadina iblea hanno accolto l’istituzione del nostro Presidio. Il Comune ha subito reso disponibile per la riunione iniziale la Sala del Municipio. Il Museo Archeologico, il Museo del Viaggio e la Casa-Museo “Antonino Uccello” si sono già dichiarati disponibili ad ospitare le future iniziative culturali che i Soci palazzolesi organizeranno di concerto con la Sezione-Madre, con la collaborazione del “fondatore”, il VP Giovanni Fugà.

Dopo il saluto dell’Assessore a nome di tutta la Giunta, ha preso la parola l’arch. Fugà il quale ha presentato i nuovi Soci sottolineando l’entusiasmo e l’interesse con cui hanno aderito. Nella sua prolusione, ha parlato della lunga e prestigiosa storia dell’Associazione e della necessità, ancora più che mai attuale, di vigilare sul Patrimonio storico-artistico e sul territorio. Tanto più che Palazzolo A. è riccamente dotata di siti archeologici, di architetture e beni storici, di patrimonio immateriale, nonché inserita in un meraviglioso paesaggio montano ancora quasi intatto, ma a rischio di assalti speculativi. Presevare tutto questo e adoperarsi per la valorizzazione e la loro corretta fruizione è il compito che attende i nuovi Soci.

Il mio intervento è stato incentrato sull’importanza della presenza di IN sul territorio, sull’utilità della rete delle Sezioni, sul valore della coerenza e dell’autonomia dalla politica. Ci si confronta con tutti, ma nel rispetto dello Statuto. E’ seguito un breve excursus  delle situazioni che hanno determinato il sorgere di diversi Presìdi in Provincia, poi divenuti Sezione. In particolare il Presidio di Noto, autorizzato a costituirsi in Sezione circa un anno fa,  è sorto sulla spinta di riunioni, convegni, mostre, raccolta di firme per la ferrovia Noto-Pachino.

Anche la prof.ssa Tranchina ha dato il suo saluto ai nuovi Soci, nonché ha offerto loro la possibilità di reiterare a Palazzolo A. l’apprezzata  mostra sul collaboratore di Paolo Orsi, il disegnatore archeologico melillese Giuseppe Carta, per avviare le attività culturali del Presidio con una iniziativa importante. E’ previsto che la Mostra sarà ospitata presso il locale Museo Archeologico. E’ stata anche proposta la presentazione del libro “Biblia Pauperorum”,  fatica letteraria del Condirettore della Biblioteca dei Cappuccini di Siracusa, proprio per avviare al meglio le attività culturali del Presidio con l’obiettivo di coinvolgere numerosi i palazzolesi. La mattinata si è conclusa con l’adesione di un ulteriore Socio e con  una rapida puntata alla Casa-Museo per un saluto al Sindaco, ivi al momento impegnato.

Liliana Gissara – Consigliere Nazionale di Italia Nostra

 


Didascalie foto

Foto 1: Ultimo a dx, l’Assessore ing. Riccardo Messina.
Foto 2: I nuovi Soci con i Dirigenti di IN e l’Assessore.
Foto 3: L’imponente scalinata e la facciata barocca della Chiesa di S. Sebastiano, Compatrono di Palazzolo.

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra