Italia Nostra

Data: 2 Novembre 2021

Visita guidata storico-naturalistica a Praia a mare con ragazzi delle scuole medie di San Nicola Arcella

 
Il 25 ottobre 2021, un folto gruppo di alunni della scuola media di S. Nicola Arcella, in relazione alle programmazioni didattiche dell’ Istituto Comprensivo, sono statti accompagnati dai volontari di Italia Nostra per le strade cittadine di Praia a Mare per ascoltare e registrare i percorsi storici e per osservare e fotografare le particolarità naturalistiche presenti nel territorio.
 
All’inizio della loro visita guidata sono stati condotti nel centro storico del Fumarulo dalla loro docente e dalla esperta di Storia locale, M. Giuditta Garreffa, anche membro del direttivo della sezione dell’Alto Tirreno Cosentino di Italia Nostra, la quale ha illustrato il processo di sviluppo del paese attraverso l’osservazione dei caseggiati presenti nel rione stesso. Sono stati accompagnati inoltre alle pendici del monte Vingiolo, ai piedi della lunga gradinata che porta al grande antro dove è nato il culto alla Madonna della Grotta.
 
Tale religiosità ha avuto tanta parte in passato nella costituzione stessa del tessuto sociale cittadino. Qui hanno ascoltato la storia e la tradizione popolare relativi al Santuario e hanno anche osservato e fotografato da vicino le rarità della flora locale. Si tratta della rarissima primula palinuri, così detta perché si trova nel golfo di Policastro, che culmina, appunto, col Capo Palinuro e del garofano delle rocce. Le due infiorescenze, hanno spiegato i volontari di Italia Nostra, sono meno vulnerabili dei gigli di mare perché, sbocciando sulle rocce, si proteggono autonomamente e non vengono insidiate dall’incuria o dal vandalismo come i gigli di mare, che crescono sulle spiagge.
 
La meta successiva è stata la chiesa madre del centro cittadino. I ragazzi qui hanno potuto ammirare due pregevoli opere e le artistiche, pregiate vetrate. Le opere sono: il bellissimo mosaico, opera del 1964 dello studio di arte musiva romano dei fratelli Casio, mosaicisti apprezzati in tutto il mondo e restauratori dei mosaici romani, di Pompei e di Ostia Antica e le vetrate poste sulla facciata e interno all’abside opera del maestro Poli; poi vi è l’organo maestoso, opera dell’altoatesino maestro Bartolomeo Formentelli, organaro costruttore di molti organi di importanti città italiane ed europee e accordatore dell’organo di molte chiese romane come la basilica di S. Giovanni in Laterano.
 
La visita si conclude, passando da piazza del municipio dove i ragazzi hanno ammirato la scultura dedicata al dottore Pasquale Lanza, figura di altissimo profilo morale, molto amata dai cittadini praiesi, per dirigersi verso la zona nord del paese, sulla spiaggia, pronti ad osservare le infiorescenze spontanee dei gigli di mare, pianta protetta ed in via di estinzione. Qui si sono soffermati ad ascoltare e a registrare le parole dei volontari di Italia Nostra e ad ammirate le bellissime piante ancora in fiore, purtroppo deturpate dai rifiuti incontrati sul posto. Non è stato possibile visitare la Grotta, né visitare il museo cittadino perché chiusi per lavori in corso.
 
Terminato il percorso socio-storico-naturalistico, la scolaresca è risalita in pullman per riprendere, insieme alle docenti, la via del ritorno verso S. Nicola Arcella.

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra