Comunicati

19-10-2016

Oltre 40 beni culturali in pericolo nella nuova “Lista Rossa” di Italia Nostra che diventa anche un’App

Tra i siti più a rischio, la “Fabbrica Alta” di Schio (Vicenza), le “Scuderie di Villa Ada Savoia” a Roma, il “Borgo di Fogliano” a Latina, il “teatro e il tempio di Apollo” nell’area archeologica della città antica di Teano (Caserta), le “Torri costiere” di Sinis Cabras in Sardegna.

E con l’App “Lista Rossa” tutti potranno segnalare il patrimonio da salvare 

 

Italia Nostra presenta la 2ª edizione della “Lista Rossa”, un nuovo censimento del patrimonio culturale italiano in pericolo. Attraverso le 200 sezioni presenti da Nord a Sud del Paese, l’associazione ha avviato un’ulteriore mappatura, per monitorare lo stato in cui versano beni artistici e architettonici, beni comuni o paesaggi in abbandono o bisognosi di tutela, siti archeologici meno conosciuti, centri storici, borghi, castelli, palazzi, chiese, singoli monumenti in pericolo. La nuova lista (che si aggiunge alla prima del 2011/2012) e che sarà costantemente aggiornata, parte con oltre 40 siti “in pericolo”, campanelli di allarme che mettono in evidenza come il nostro patrimonio, in ogni parte d’Italia, necessiti di cura, tutela e risorse per essere conservato, valorizzato e riconsegnato alla popolazione.

“L’impegno di Italia Nostra nel proseguire con la Lista Rossa – dichiara il Presidente, Marco Parini” è l’impegno di coloro che non vogliono che tanti monumenti, per nulla minori, identitari della nostra cultura, cadano nell’oblio. La conservazione è il presupposto fondamentale per la memoria di luoghi e persone”.

app1Novità della seconda edizione è l’APP Lista Rossa realizzata da Italia Nostra grazie alla collaborazione degli esperti di mediaGEO, editore della rivista Archeomatica, partner per l’aspetto tecnologico. L’App permetterà di raccogliere le segnalazioni di cittadini attenti e responsabili che potranno comunicare con l’associazione attraverso questo strumento di facilissimo utilizzo. Dal proprio smartphone, in pochi istanti, si potrà di fotografare, fornire informazioni e inviare la scheda. Pochi gesti: attraverso lo store scaricare e installare l’App Lista Rossa sul proprio dispositivo mobile (per ora su Android e tra poco anche su IOS), attivare il GPS, configurare i propri dati, fornire le informazioni sul bene che si vuole segnalare, allegare una fotografia per documentarla e inviarla tramite il tasto di invio. Al termine, si riceverà una mail di conferma e di ringraziamento. In questo modo, attraverso l’App Lista Rossa, in maniera semplice ma rigorosa, Italia Nostra vuole favorire il coinvolgimento della cittadinanza nella tutela del patrimonio culturale italiano attraverso l’uso e le potenzialità delle nuove tecnologie, come smartphone e tablet.

 

Per i media nazionali e internazionali la “Lista Rossa” rappresenta un punto di riferimento e una fonte sicura e attendibile da cui attingere notizie certe sullo stato dei beni recensiti. Numerosissimi gli articoli pubblicati in questi anni a testimonianza dell’interesse e dell’attenzione con cui tutto il mondo guarda al nostro immenso e preziosissimo patrimonio culturale.

ITALIA NOSTRA – ufficio stampa  Maria Grazia Vernuccio, cell. 335.1282864 mariagrazia.vernuccio@gmail.com

Commenti

Commenti chiusi

Italia Nostra Onlus