News dal territorio

16-01-2018

Palazzina sulla Fontana Tancredi: il Tar da l’ok, le associazioni si rivolgono al Ministro Franceschini

Il Tar di Lecce ha dato il via libera al completamento dei lavori per la costruzione di una Palazzina sulla Fontana Tancredi. La sentenza dei giudici amministrativi da ragione alla ditta Edilmic di Brindisi che ha sempre sostenuto di possedere tutte le autorizzazioni per realizzare l’immobile. Di avviso contrario erano (e sono) un insieme di associazioni e la Provincia di Brindisi che aveva disposto il blocco dei lavori. In contestazione vi era sia la proprietà del terreno che la circostanza che la costruzione di uno stabile di quattro piani avrebbe deturpava irrimediabilmente uno dei monumenti più importanti di Brindisi. L’impresa costruttrice, aveva, quindi proposto ricorso innanzi al Tribunale Amministrativo attraverso i legali Pier Luigi Portaluri, Vincenzo Farina e Giorgio Portaluri. La sentenza del Tar di Lecce annulla tutti i provvedimenti precedenti e condanna la Provincia al pagamento delle spese di giudizio (3000mila euro) nei confronti della ditta Edilmic di Brindisi. Dopo la sentenza del Tar, le associazioni  Italia Nostra, Legambiente, Touring Club Italiano – Club territoriale di Brindisi,  Club per Unesco di Brindisi, Fondazione Tonino Di Giulio ed Amici dei Musei Fontana Tancredi, hanno deciso di rivolgere un appello  al ministro Franceschini.

Questo il testo integrale:
Abbiamo appreso dagli organi d’informazione l’esito del giudizio davanti al TAR di  Lecce e, con sorpresa e delusione, prendiamo atto del contenuto.
La sentenza, ritenendo illegittimo l’annullamento del titolo a costruire emanato dalla Provincia, potrebbe dar luogo alla ripresa dei lavori di costruzione della palazzina  multipiano in contiguità con la Fontana Tancredi. Aspettavamo che il TAR disponesse una procedura di verificazione, ovvero che  conferisse l’incarico ad un consulente tecnico, per giungere alla valutazione della legittimità del titolo di proprietà originario e di tutti gli atti conseguenti prodotti in causa, richiesta avanzata sia dalla Provincia che dalle associazioni. Allo stato attuale nulla di nuovo è stato provato.
La sentenza del TAR ha sollevato un’ondata di indignazione nei cittadini di Brindisi, che vedono ancora una volta deturpato un monumento della propria città.

Valuteremo, quindi, i termini della sentenza per intraprendere tutte le azioni conseguenti e necessarie. Intendiamo anche rivolgerci direttamente al ministro dei Beni Culturali Franceschini, perché intervenga a tutela della Fontana Tancredi, considerata la sua continua e crescente attenzione verso la valorizzazione dei beni culturali su tutto il territorio  nazionale.
Brindisi, 13 gennaio 2017
Comunicato firmato Italia Nostra, Legambiente, Touring Club Italiano – Club territoriale di Brindisi, Club per Unesco di Brindisi, Fondazione Tonino Di Giulio, Amici dei Musei

da http://www.brundisium.net/index.php/palazzina-sulla-fontana-tancredi-il-tar-da-lok-le-associazioni-si-rivolgono-al-ministro-franceschini/

Italia Nostra Onlus