Nazionale

29-05-2019

Polemiche dopo la sentenza del Consiglio di Stato su Firenze

Italia Nostra risponde alle osservazioni mosse dall’architetto Bugatti (Ordine Architetti di Firenze) sulle colonne del Corriere Fiorentino:

Corriere_Fiorentino_1_6_2019_13

La_Repubblica_Firenze_Firenze_1_5_2019_14

L’ex presidente dell’ordine degli architetti di Firenze, in un commento sulle colonne del Corriere Fiorentino, non ha gradito la recente sospensione cautelare della nuova disciplina edilizia del centro storico, introdotta dal Comune di Firenze, e che Italia Nostra ha impugnato dinanzi alla giustizia amministrativa, con esito, per ora favorevole. In proposito l’ex presidente dell’ordine degli architetti parla di vittoria di Pirro e di gravi danni all’attività edilizia e alla categoria professionale, da lui un tempo rappresentata, anzi lamentando persino un eccesso di vincoli e quindi vagheggiando una disciplina edilizia ancora più permissiva.

Potrei limitarmi a rispondere che un gruppo di suoi colleghi, tutti docenti presso la facoltà di architettura dell’ Università di Firenze e appartenenti al Dipartimento di urbanistica, la pensa ben diversamente, avendo pubblicato lo scorso mese di dicembre, un saggio ampiamente documentato, illustrato e motivato sull’attuale degrado del centro storico di Firenze e sulle sue cause, sulla tendenza al progressivo e ulteriore aggravamento, apparentemente inarrestabile.Se poi l’iniziativa di Italia Nostra, tuttora sub judice, dovesse risolversi in una vittoria di Pirro, ma non si comprende in che senso, solo un tempo che si auspica prossimo, potrà dirlo.

Nel merito delle affermazioni dell’ex presidente dell’ordine degli architetti, si deve invece replicare che va stabilito se si reputa che i valori, storici, artistici, economici e sociologici dei centri storici (quindi non solo di quello di Firenze), si trovino in una posizione ben più elevata rispetto agli interessi particolari di categorie, professionali ed imprenditoriali, per le quali conta solo lo sfruttamento intensivo della capacità attrattiva dei centri storici per farne una sorta di Luna Park e di centri commerciali.
Italia Nostra pensa che i valori predetti lo siano senz’altro, e che siano al primo posto nella gerarchia di valori di interesse generale, che in questo caso, spetta al Comune tutelare.

Mariarita Signorini – Presidente nazionale d’Italia Nostra

Commenti

Commenti chiusi

Italia Nostra Onlus