News dal territorio

30-06-2020

Sassari-Alghero e PPR Sardegna: Italia Nostra pronta ad impugnare la norma davanti alla corte costituzionale

Sassari-Alghero e PPR Sardegna: domani inizia la discussione in Consiglio regionale. All’ordine del giorno c’è la discussione di una interpretazione autentica delle norme del Ppr che serve alla Regione per difendere la quattro corsie Sassari-Alghero dal parere negativo della Sovrintendenza e del Mibact. Con l’interpretazione autentica, infatti, si otterrebbe il risultato di sfuggire alla copianificazione Regione-Ministero prevista dal Ppr per coste, agro e beni identitari.

Sulla questione interviene Graziano Bullegas, Presidente regione Sardegna di Italia Nostra.

“Abbiamo già detto in diverse occasioni che il PPR, con la sua positiva azione di tutela dei beni paesaggistici e culturali, non può essere cancellato e tantomeno modificato – sottolinea Bullegas – Il Piano Paesaggistico Regionale può eventualmente essere aggiornato e ampliato, ma soprattutto deve essere applicato. Visto che buona parte dei comuni costieri, complici le amministrazioni regionali degli ultimi anni da sempre ostili al PPR, non hanno ancora adeguato i propri strumenti urbanistici alla pianificazione paesaggistica regionale. In questo momento Italia Nostra e le altre associazioni ambientaliste sostengono la battaglia avviata dai partiti e movimenti di opposizione in Consiglio Regionale e auspichiamo che la legge non venga approvata. Diversamente potremmo assistere ad un disastro paesaggistico lungo le coste della Sardegna e nelle zone agricole prospicienti la fascia costiera.  Siamo tuttavia convinti  – conclude Bullegas – che questa leggina in via di approvazione presenti numerosi motivi di anticostituzionalità, chiederemo quindi al governo nazionale di impugnare la norma davanti alla corte costituzionale”.

Italia Nostra Onlus