Italia Nostra

Data: 22 Maggio 2017

Lavello prima e dopo le pale

Certi ambientalisti sono assolutamente incontentabili e molto spesso proprio petulanti. Si lamentano che ci sono cicche per terra, ma noi abbiamo fatto o no la legge che vieta di gettare le cicche? Dicono che ci sono ancora cicche. E allora? Che, volete pure che la facciamo rispettare, sta legge?  Ci sono nelle città, non solo nelle aiuole ma anche sui marciapiedi escrementi canini? Ma noi abbiamo detto e legiferato che vanno raccolti! Poi non li raccolgono? Beh, ma che volete da noi? Noi la legge l’abbiamo fatta. Dicono, si lamentano, che l’inquinamento dei suoli, dei sottosuoli, dell’aria, non è più tollerabile. Ma dimenticano che noi siamo sempre stati pronti ad intervenire! Non ricordate quante volte abbiamo aumentato per legge i limiti dell’inquinamento tollerabile? Dai serbatoi sono fuoriuscite quantità imprecisate di petrolio? Va bene, hanno detto che provvederanno, state tranquilli…Come? le trivelle in mare? Le abbiamo vietate, quelle nuove s’intende. Ma quelle che già ci sono, in terra come in mare, ma che volete? Dite che abbiamo inserito nel decreto per i parchi una piccola postilla che consente di proseguire le estrazioni esistenti senza praticamente limiti di tempo? Sentite, mò cominciate proprio a seccare. Ma se un giorno si e l’altro pure vi stiamo dicendo che per la Basilicata abbiamo in mente un altro tipo di sviluppo, fondato su paesaggio, agricoltura, forestazione produttiva, turismo, ambiente. Non vi basta? Non vi fidate? Dite che non è coerente con il nostro comportamento a livello regionale e nazionale? Beh, se non vi fidate è un problema solo vostro! Ancora, poi, con ‘sta storia delle pale eoliche che deturpano il paesaggio, che si vedono da ogni dove, che sono solo a vantaggio di pochi e a discapito di noi tutti. Ma smettetela. Non ricordate che in tutta la documentazione prevista per i grandi progetti eolici abbiamo inserito un attento e severo studio sull’impatto visivo? Come dite, si vedono lo stesso? E vabbeh, ma noi che ci possiamo fare? Quelli lo studio lo hanno fatto. Come? Il cosiddetto minieolico? Embeh? Anche per quello abbiamo legiferato. Con anni e anni di ritardo? Provate voi ad amministrare. Ci vuole tanto di quel tempo per capire, sapete? Ancora, le legge nazionale prevedeva il limite di 60 kw al di sopra del quale bisognava provvedere all’autorizzazione unica, un po’ più complessa della semplice comunicazione? E allora? La legge diceva anche che le regioni che lo avessero voluto avrebbero potuto innalzare il limite a 1000Kw e noi in Basilicata lo abbiamo fatto. Ma solo per semplificare le procedere, solo per consentire ad ogni lucano di guadagnare. E avete visto quante belle palette hanno fatto arricchire i cittadini di Piani del Mattino e di tante altre località? Sono proprio intollerabili certi ambientalisti che non gli va mai bene niente! Ce n’è uno, addirittura, che da anni invoca l’applicazione della legge quadro nazionale sull’inquinamento da rumore, legge inapplicata da vent’anni, dimenticata ormai. Ebbene, questo ogni tanto si sveglia e ne pretende l’applicazione!Nonostante qualcuno gli abbia spiegato che se si applicasse questa legge, a causa del rumore emesso dalle pale e dalle palette,queste sarebbero state purtroppo interdette,questo insiste imperterrito. E che, mò vogliamo impedire alle amministrazioni comunali ed ai cittadini di arricchirsi con le pale distribuiteci dai tanti benefattori che ci onorano della loro presenza? Lasciamo che la legge stia lì, ferma nei cassetti. Con sta cavolo di mania di vedere applicate le leggi, con sta storiella del paesaggio ci avete proprio scocciati. Ci avete eletti? E fidatevi, tutto quello che facciamo lo facciamo nell’interesse vostro e dei figli vostri. E smettetela, e lasciateci lavorare!

Vitantonio Iacoviello – Presidente sezione Vulture Alto Bradano di Italia Nostra

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy