Italia Nostra

Data: 15 Maggio 2014

Ferrovie delle meraviglie: presentato a Crotone il dossier di Italia Nostra

Sabato 10 maggio u.s. presso la sede del Dopo Lavoro ferroviario di Crotone la sezione di Crotone ha presentato il Bollettino/Dossier Ferrovie delle Meraviglie ai rappresentanti dei media e delle Associazioni. Copia della rivista è stata donata a tutti i presenti.

La scelta di pubblicare un numero monografico interamente dedicato alle ferrovie è stata molto apprezzata dai soci e da un sempre maggior numero di persone interessate alla fruizione della mobilità collettiva non impattante e rispettosa del paesaggio e dell’ambiente. Grazie alla qualità e varietà degli articoli e delle immagini si è potuto conoscere una parte di quel patrimonio ferroviario rappresentato da tratte definite impropriamente minori, che attraversano per lo più paesaggi incantevoli e poco conosciuti.

Il treno, dunque, mezzo di trasporto “equo-sostenibile” per eccellenza, particolarmente adatto alla fruizione turistica, non quella “mordi e fuggi”, ma attenta alla conoscenza del territorio e delle sue peculiarità (beni culturali, naturali, paesaggistici, enogastronomici). Alcune pagine del Bollettino sono dedicate alla situazione drammatica in cui versa la storica linea ferroviaria jonica, che unisce Reggio Calabria a Taranto, attraversando ben 472 Km. di costa lungo il mar Jonio: un itinerario affascinante per la bellezza del paesaggio costiero e la presenza di numerosi siti archeologici della Magna Grecia.

Linea ferrata ancora oggi come nella metà dell’800 a binario unico, non elettrificato, percorsa da pochi treni locali senza collegamenti diretti con il resto del Paese. Un importante servizio pubblico dismesso,  con pesanti conseguenze in termini di isolamento di tutto il territorio e di mancato sviluppo socio- economico e culturale. Italia Nostra insieme agli amici dell’Arci, della Filt-Cgil e del M.D.D.C. (Movimento per la difesa dei Diritti del Cittadino) e di altre associazioni/movimenti continuerà l’opera di sensibilizzazione dei cittadini e soprattutto dei giovani per incentivare l’uso del trasporto pubblico ferroviario rispetto a quello su gomma. Purtroppo non aiutano le scelte di Trenitalia di investire risorse sull’alta velocità piuttosto che sulle linee locali insieme alle decisioni della Regione Calabria di non investire sull’ammodernamento delle vetture, quanto mai obsolete, e di RFI di realizzare l’elettrificazione della linea jonica da Melito Porto Salvo a Sibari, come aveva promesso.

Nonostante le difficoltà, le associazioni, consapevoli che il diritto alla mobilità è garantito dalla Costituzione Italiana (art. 16, per la libertà di circolazione) e dalla Carta dei Diritti dell’Unione Europea (art II- 105), continueranno a chiedere, con il sostegno dei cittadini, che tale diritto sia garantito a tutti e non solo ad una parte degli italiani.

Teresa Liguori

Presidente della sezione di Crotone, Vice presidente nazionale di Italia Nostra

***

Leggi una prima rassegna stampa

***

Alcuni immagini della stazione di Crotone

***

Alcune immagini dell’evento



Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra