Italia Nostra

Data: 2 Agosto 2013

Giardino “Falcone e Borsellino”, luogo simbolo di memoria e legalità

La carenza di giardini/spazi verdi in città é notoria così come la mancanza di personale del Comune che si occupa della loro manutenzione. Nelle scorse settimane, alcune aree verdi incolte  sono state  “adottate” da associazioni (e/o da altri soggetti) che hanno offerto la loro disponibilità ad occuparsi di quei giardini, firmando un protocollo di intesa con il Comune. Nei prossimi mesi, anche per il giardino Falcone e Borsellino, situato in via Morelli, ci sarà l’impegno operativo di Italia Nostra e di altre associazioni per organizzare insieme una manutenzione costante dell’area, così da renderlo fruibile ogni giorno e non solo nelle giornate del 23 maggio e del 19 luglio, dedicate al ricordo del sacrificio dei magistrati e delle scorte uccisi negli attentati di Capaci e di via D’Amelio.

Questo giardino, voluto dai cittadini del quartiere e da Italia Nostra, inaugurato il 4 marzo 2008  dall’Amministrazione Comunale, potrebbe diventare per la città un luogo-simbolo della Memoria e della Legalità, dove organizzare iniziative ed attività con le scuole così da renderlo vivibile e farlo fruire dai cittadini per tutto l’anno. Cosa che attualmente non avviene visto che  il giardino è utilizzato per lo più dai proprietari di cani che portano i loro amici nell’area verde per i loro “bisogni”.
Pertanto, Italia Nostra ed altre associazioni, che hanno partecipato alla cerimonia del 19 luglio u.s. a ricordo dei magistrati e delle altre vittime innocenti della mafia, chiedono al Comune di apporre un cartello che obblighi i proprietari dei cani a raccogliere le deiezioni, com’è stabilito dai regolamenti comunali, ancora di più trattandosi di un giardino pubblico dedicato alla memoria di quei Giusti.
Le associazioni propongono sin da ora  un itinerario pedonale “verde” che da Parco delle Rose, passando per Parco Zanotti, arriva  a parco Pignera/giardino Pitagora e poi al giardino Falcone e Borsellino.
Tale percorso verde contribuirà a restituire decoro e bellezza alla città, dopo tanti anni di cementificazioni/ densificazioni edilizie. Quest’opera di riqualificazione potrebbe comprendere anche la messa in sicurezza delle colline che circondano il giardino e quelle che sorgono ai lati di via Borsellino,che potrebbero diventare dei giardini rocciosi anche per prevenire il ricorrente fenomeno di frane invernali e di incendi estivi, inserendo infine un percorso pedonale che da via Morelli conduca direttamente a parco Carrara 1 e 2, riducendo molto le distanze ed i dislivelli tra i due quartieri.

Il direttivo della sezione di Crotone

|

Ecco alcune immagini:


Leggi gli articoli:


Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy