Italia Nostra

Data: 27 Maggio 2014

Il patrimonio forestale di Monte Carpinoso è salvo

Il Comitato Difesa e Salvaguardia ringrazia le associazioni per il sostegno

Il comitato civico per la difesa e salvaguardia di Monte Carpinoso,  i cui boschi rischiavano di essere tagliati e messi all’asta dal Comune di Maierà, ha inviato nei giorni scorsi un comunicato per informare che i boschi di Monte Carpinoso sono salvi e per ringraziare le associazioni ambientaliste, tra cui  ITALIA NOSTRA WWF CALABRIA ALTURA  LIPU RENDE per il loro sostegno e per l’adesione all’esposto presentato nelle scorse settimane all’Autorità giudiziaria e ad altri Enti competenti  così da bloccare un gravissimo scempio ambientale.

La sollecita risposta all’esposto da parte del Direttore dell’Ente Parco del Pollino è servita a bloccare qualsiasi iniziativa di taglio da parte del Comune di Maierà.  Infatti, nella nota ufficiale indirizzata al Comune l’Ente Parco ha comunicato  che nessun taglio potrebbe essere fatto fino a quando il Comune non si fosse dotato di un Piano di assestamento forestale, piano da proporre per l’approvazione agli organi competenti, la Regione -Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione . Piano che non esiste.

I boschi di monte Carpinoso* sono salvi, almeno per ora. Bisogna vigilare affinché questo patrimonio di biodiversità, di paesaggi incontaminati,  di foreste vive sia custodito e difeso con grande cura da tutti i cittadini.

Per le Associazioni

Teresa Liguori vicepresidente nazionale Italia Nostra

Vai alla news precedente

|

*“Un’area verde rappresenta il più puro dei piaceri umani ed il più grande ristoro per lo spirito” (Francis Bacon)

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra