Italia Nostra

Data: 3 Maggio 2016

La sezione reggina di Italia Nostra plaude alla riapertura del Museo che ospita i Bronzi di Riace

Dopo un complessivo intervento di restauro e di adeguamento antisismico oltre che un riallestimento delle collezioni con un nuovo percorso espositivo, opere finanziate in occasione delle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia, il Museo Archeologico di Reggio Calabria apre, definitivamente, tutte le sale al pubblico.

La nuova prestigiosa struttura, oltre ai famosi Bronzi di Riace, ospita una preziosa collezione di reperti, dal paleolitico alla tarda età romana, alcuni dei quali mai esposti prima come un mosaico di tre metri per cinque del II – III secolo a.C. che raffigura una scena di palestra, con tessere in bianco e nero, o le colonne di un imponente lapidario.

Il percorso si sviluppa su quattro piani di esposizione con circa 230 vetrine, affiancate da testi esplicativi e supporti video, che raccontano l’intera storia antica della Calabria, e si conclude nella sala dei Bronzi di Riace.

La riapertura del Museo, con le sue preziose collezioni, costituisce per la città di Reggio Calabria una nuova opportunità di sviluppo e di crescita culturale e una sfida per favorire le buone pratiche di educazione al patrimonio e la trasmissione della memoria collettiva.

In questo contesto è stata già avviata dalla sezione reggina di Italia Nostra una proficua collaborazione con Carmelo Malacrino, Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, che si è concretizzata recentemente con il Corso di formazione per docenti “ Le pietre e i cittadini – Musei e dintorni: laboratori per la didattica”, tenuto proprio nelle straordinarie sale del Museo.

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra