Italia Nostra

Data: 19 Febbraio 2022

Praia a Mare : i pochi rami recisi che restano del Grande Pioppo di Via Turati

Praia a Mare : i pochi rami recisi che restano del Grande Pioppo di Via Turati
 
Sicuramente su questi vistosi e grossi tagli andavano messi dei mastici medicati. Ci meravigliamo che non sia stato fatto. Perché lasciare dei tagli così importanti in un periodo di piogge come quello che stiamo affrontando significa favorire le patologie fungine. Se questa pianta, come ci viene detto dal Comune di Praia a Mare presenta una forma “fungina aggressiva”, con una potatura del genere e tagli così scoperti lasciati all’acqua ed all’umidità non si fa altro che favorire l’azione dei patogeni. Altro che non provare gioia nel tagliare alberi secolari!!!
 
In quanto all’ “aggressiva forma fungina” dizione molto generica che dice tutto e niente: è stato fatto un carotaggio, è stato fatto un prelievo e fatto analizzare per determinare e tipizzare l’aggressiva forma fungina?
Informiamo intanto che Italia Nostra in data 9 febbraio c.a. ha formalmente richiesto al comune di Praia a Mare l’URGENTE rilascio di copia della relazione tecnica relativa alla verifica di stabilità e allo stato fitosanitario di 15 piante, tra cui il Grande Pioppo, redatta dall’agronomo Roberto Sabatino. Ce la daranno in ossequio alla trasparenza? Sono già passati 10 giorni e l’Urgenza non è stata proprio presa in considerazione.
 
Comunque da queste pagine lanciamo l’appello alle Autorità affinché venga effettuata una perizia, che venga effettuato un carotaggio del tronco e quindi un’ analisi all’ istituto fitopatoligico competente e con i dati alla mano ed in presenza di una eventuale malattia conclamata di un certo tipo fare delle terapie agronomiche di mantenimento che possano aiutare il Grande Pioppo, il Patriarca dei nostri alberi a sopravvivere.

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra