Italia Nostra

Data: 20 Aprile 2012

Salviamo il Convento di San Francesco di Paola in Fuscaldo

Il primo convento devozionale costruito dai fuscaldesi in onore di Francesco di Paola nel 1519 nel comune di Fuscaldo, è stato chiuso temporaneamente ed è stato inibito anche l’ingresso dei fedeli nella Chiesa dal dicembre dello scorso anno a causa di alcuni lesioni che hanno compromesso la staticità dell’intera struttura.

Dopo cinque secoli, nei quali si sono avvicendati diverse comunità minimitane, lasciando traccia di un glorioso operato etico-religioso, il padre Superiore Leonardo Graziano della Comunità dei Padri Passionisti di San Paolo della Croce, che dal 1919 svolgono attività di culto nel convento di Fuscaldo, per salvaguardare l’incolumità dei fedeli è stato costretto ad ottemperare al dispositivo provvisorio di chiusura emanato dal comando provinciale dei vigili del fuoco di Cosenza.

Per il rischio al quale è esposto l’antico monastero, la comunità fuscaldese è in pieno fermento. Zelante ed accorta per il proprio convento si è stretta attorno alla comunità dei Passionisti costituendo un Comitato alla cui guida è stato acclamato all’unanimità il chiarissimo professore Gino Crisci dell’UNICAL – università della Calabria- per sollecitare  le autorità preposte ad attivarsi per il recupero  totale di un bene importante e prezioso per l’intera popolazione… (leggi tutto il documento)

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra