Italia Nostra

Data: 13 Novembre 2014

Trebisacce, S.S. 106 Jonica, terzo megalotto

Fra il progetto preliminare e quello definitivo sono passati dieci anni. Un preliminare approvato con due delibere Cipe che lo finanziavano completamente per 1.235 milioni di euro, giunto alla vigilia del definitivo con poco più della metà delle risorse assegnate. Un definitivo che si adegua all’insufficiente dote e apporta varianti stravolgenti per risparmiare: sostituire le gallerie con le trincee sui pianori protetti da vincolo paesaggistico. Un iter travagliato per la valutazione dell’impatto ambientale, con richieste di integrazioni e severe prescrizioni sull’esecutivo nel parere finale del Ministero Ambiente, che portano i costi a superare quelli del progetto preliminare, “aggiustando” lo scempio proposto con la copertura superficiale di alcune – non tutte – le gallerie artificiali e accogliendo le richieste aggiuntive dei Comuni. Ma soprattutto lo spreco di denaro e paesaggio.

Questa è la sintesi del Megalotto 3 SS 106 jonica da Roseto a Sibari, secondo la lettura di Italia Nostra, sezione di Trebisacce. Il segretario regionale, arch. Angelo Malatacca non si spiega la scelta del tracciato che avrebbe potuto affiancare due nuove corsie all’esistente E90 nei tratti possibili costruiti ex-novo solo trent’anni fa, salvaguardando le emergenze paesaggistiche e archeologiche della zona con i rimanenti tratti in galleria naturale per evitare centri abitati e zone di recente urbanizzazione.

“Si potrebbe spendere meno e agire più velocemente” – sostiene l’architetto – “evitando di approfondire la fascia costiera con l’occupazione di infrastrutture e lasciando alle peculiarità paesaggistiche il ruolo di elemento attrattore per un turismo sostenibile”. “La nuova strada serve”, conclude il segretario regionale di Italia Nostra, “Dieci anni sono passati inutilmente fra pastoie burocratiche, progetti sbagliati e mancati finanziamenti. Si invitano il Ministro Lupi e l’Anas a ripensarci: un progetto più semplice, meno costoso e che non lasci come relitto l’attuale E90: ecco di che cosa ha bisogno questo territorio».

 arch. Angelo Malatacca

Segretario Regionale Italia Nostra

***

Leggi l’articolo da Il Quotidiano della Calabria 13.11.2014

Leggi l’articolo da Il Garantista 13.12.2014

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra