Italia Nostra

Data: 15 Marzo 2016

Viaggio della Magna Grecia Crotone-Locri. Un piccolo, significativo tour del XXI secolo

Il viaggio della Magna Grecia in treno da Crotone a Locri, realizzato dalla sezione il 5 marzo scorso insieme all’associazione Ferrovie in Calabria nell’ambito della IX Giornata delle Ferrovie non Dimenticate di Co.Mo.Do., ha voluto lanciare un chiaro messaggio ai cittadini ed alle istituzioni, testimoniando concretamente che viaggiare in treno sulla linea ferroviaria jonica è conveniente, sicuro, veloce e particolarmente indicato per le visite culturali essendo la maggior parte dei siti archeologici ubicati lungo la costa jonica o facilmente raggiungibili.

Per rendere ancora più conveniente la scelta del treno, Italia Nostra propone che sia creata una card con tariffe agevolate per coloro che si recano in visita ai siti archeologici/ beni culturali della Calabria, come già avviene per i partecipanti alla Borsa del turismo archeologico di Paestum. Si inoltra tale proposta al MiBACT, alla Regione Calabria ed a Trenitalia, auspicando un riscontro positivo della stessa, contando sul fatto che l’incentivazione alla fruizione del treno potrebbe produrre un incremento nella presenza turistica nella regione… (continua a leggere l’articolo di Teresa Liguori)

***

Il traffico merci soppresso da anni e quello passeggeri fortemente penalizzato da corse ridotte a una sola coppia di intercity ed a pochi treni regionali, ancor più pochi nei festivi. Si presenta così, oggi, la mobilità su rotaia tra Taranto e Reggio Calabria. Ben 472 km di ferrovia che non possono essere abbandonati ad un paventato destino da ‘binario morto’, ma che anzi vanno rilanciati in virtù dei molti pregi che il treno assomma come mezzo di trasporto di superficie: in primo luogo la sicurezza e i ridotti tempi di percorrenza, soprattutto nel confronto con la statale jonica SS106-E90. Sempre sensibile al tema della mobilità, Italia Nostra – Sezione di Crotone ‘Umberto Zanotti Bianco’ – ha aderito anche quest’anno alla Giornata nazionale delle ferrovie NON dimenticate, giunta alla nona edizione, e ha voluto farlo dando un significativo segnale nella direzione dell’utilizzo del treno per visitare luoghi di grande fascino e valore culturale come musei e parchi archeologici… (continua a leggere l’articolo di Giulio Grilletta)

***

Con un passo dopo l’altro, forse anche la Calabria torna ad avvicinarsi ai treni turistici sulle linee di Rete Ferroviaria Italiana, dopo quasi dieci anni di totale assenza. Il “prototipo” di questo rilancio, infatti, ha debuttato lo scoso sabato 5 marzo, in occasione del Treno della Magna Grecia, un viaggio da Crotone a Locri, organizzato da Associazione Ferrovie in Calabria in sinergia con l’attivissima sezione crotonese di Italia Nostra! Come avevamo anticipato nelle scorse settimane, anche questa bellissima iniziativa è stata inserità all’interno del Mese della Mobilità Dolce e delle Ferrovie Non Dimenticate, promosso da Co.Mo.Do: perciò, non solo treni turistici a vapore, sulla mitica rete delle ex-Ferrovie Calabro Lucane, ma da quest’anno Ferrovie in Calabria tenta anche “l’assalto” allo scartamento ordinario… (continua a leggere l’articolo di Roberto Galati)

***

Alcune immagini dell’evento:

Due immagini dell’inaugurazione della targa di marmo di I.N. Crotone in onore degli illustri visitatori del Grand Tour:

???????????????????????????????

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra