Italia Nostra

Italia Nostra e Club per l’Unesco di Amalfi chiedono controlli su progetto galleria tra Minori e Maiori

14 Novembre 2023

Il Consiglio regionale Campania di Italia Nostra unitamente al Club per l’Unesco di Amalfi condividono le preoccupazioni dei cittadini di Minori, autori dell’esposto alla Procura della Repubblica, in cui hanno denunciato (il 10 novembre, ndr) il verificarsi di “una serie di allagamenti in alcune abitazioni, dove sgorgava acqua, nonché il cedimento di alcuni terrazzamenti, prossimi al punto delle operazioni di trivellazione a seguito di alcune perforazioni di verifica e dello studio di fattibilità dell’opera, precisamente in località Torre, in prossimità della Chiesetta di San Michele”. Episodi che destano forti allarmi e che ci spingono a chiedere ogni tipo di accertamento, vigilanza e controllo a tutela del territorio e della salvaguardia della sicurezza e della pubblica incolumità in merito alla realizzazione di “una variante in galleria in località Torre Mezzacapo, tra gli abitati di Minori e Maiori”.

 “Abbiamo sempre contrastato il progetto, pericoloso – dichiara Massimo Maresca, presidente Italia Nostra Campania – e sostanzialmente inutile per il decongestionamento della Costiera, e, cosa gravissima, approvato con una variante illegittima della pianificazione paesaggistica e urbanistica dell’area”.In più occasioni la posizione espressa dalle presenti associazioni è stata, infatti, di disaccordo sull’ipotesi di modifiche da apportare alla conformazione della Strada Statale 163. Anche in questa occasione si ribadisce la contrarietà all’intero progetto Anas della galleria Maiori-Minori. La sua realizzazione avrebbe il solo scopo di superare la strettoia della cosiddetta “curva Mezzacapo”, senza apportare nessun vantaggio, ma modificando un intero assetto geo morfologico con conseguenti pericoli.Si ribadisce anche un’altra preoccupazione: l’intervento potrebbe mettere a rischio non solo la pubblica incolumità di un’intera area – come alcuni residenti hanno denunciato nell’esposto – ma anche l’integrità del complesso della Grotta dell’Annunziata, uno dei siti rupestri più interessanti della Costiera amalfitana, caratterizzata dalla presenza dei resti dell’antica chiesa dell’Annunziata, su una delle cui absidi risalta ancora, per quanto malridotto, un dipinto risalente al 1400 circa che si vuole rappresenti la prima documentazione iconografica della coltivazione di agrumi in Costiera. Nello stesso luogo ugualmente interessante è l’esistenza di un singolare laghetto d’acqua dolce situato al centro di un’ampia caverna. Per tali motivi la grotta risulta sottoposta a vincolo monumentale ai sensi della legge 1089 del 1939  con decreto ministeriale del 9/01/1990.

Secondo alcuni tecnici, inoltre, la natura della roccia soprastante e circostante gli imbocchi renderebbe necessaria la creazione di un’adeguata protezione contro il pericolo di distacco di massi con conseguente necessaria creazione di un “tubo” di ingresso di notevole impatto sulla veduta d’insieme di questi caratteristici scorci del paesaggio della Costa d’Amalfi.Notevole alterazione subirebbe poi il già ridotto lungomare di Minori che, come risulta dal progetto di fattibilità, verrebbe “tagliato” dalla bretella di raccordo con la creazione di aree pedonali isolate tra di loro. Così come avviene in altri luoghi che valorizzano appieno la propria identità, riteniamo che in Costiera amalfitana la circolazione stradale debba adeguarsi all’ambiente unico e prezioso che caratterizza questo lembo di costa campano. È importante ricordare che la Costiera amalfitana è stata riconosciuta come Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, sottolineando ulteriormente la sua eccezionale importanza e unicità.

ITALIA NOSTRA CAMPANIA (Massimo Maresca, presidente)CLUB PER L’UNESCO DI AMALFI  (Maria Rosaria Sannino, presidente)

per la foto: Di Jensens – Opera propria, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=4559928

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy