Italia Nostra

Data: 28 Gennaio 2022

Sentenza Corte Costituzionale n° 261 del 28 dicembre 2021: Italia Nostra Campania e WWF Terre del Tirreno scrivono ai Sindaci per sottolineare il portato della decisione

Con la decisione n. 261 del 28 dicembre scorso, la Corte Costituzionale  (si legga qui il commento pubblicato su questo sito il 29 dicembre scorso) è intervenuta sottolineando la prevalenza delle norme paesaggistiche su quelle degli strumenti urbanistici comunali generali o di attuazione. Un pronunciamento che riveste tanta importanza soprattutto per le aree che in passato sono state teatro di contenziosi animati proprio dalla volontà di tutelare i luoghi, spesso oggetto di varianti dovute al Piano Casa. Un pronunciamento destinato a travalicare anche confini geografici ed areali, assumendo un carattere nazionale. 

A fronte di questa sentenza  il Consiglio delle sezioni di Italia Nostra della Campania e il WWF Terre del Tirreno hanno inviato ieri una missiva estremamente dettagliata ai comuni dell’area costiera chiedendo di rilasciare i titoli abilitativi “solo se gli interventi prospettati siano effettivamente conformi e coerenti con la normativa PUT “.

Le due associazioni si sono rivolte alla Soprintendenza richiedendo di “esprimersi favorevolmente unicamente dopo aver constatato la stretta corrispondenza degli interventi alle norme del PUT.” Infine hanno inteso rivolgere alla Procura la richiesta di “verificare, anche a fronte di lavori assistiti da titolo abilitativo, se lo stesso sia conforme con le disposizioni paesaggistiche e, in caso contrario, di procedere alla contestazione dei relativi reati.”.

I rappresentanti delle due realtà hanno poi concluso la comunicazione ponendosi a disposizione di quanti necessitassero di chiarimenti.

 

 

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra