Italia Nostra

Data: 31 Agosto 2016

Inaccettabile che l’assemblea capitolina non confermi il pubblico interesse sul progetto dello Stadio della Roma

Italia Nostra Roma, che fin dall’inizio si è dichiarata favorevole ad un nuovo stadio, poiché intende eliminare il calcio dal Foro Italico, è stata la prima associazione a criticare duramente la scelta dell’area di Tor di Valle. Ha, inoltre, protestato per la mancanza di trasparenza su tutte le documentazioni non rese pubbliche alla città e che ancora sono ignote.

L’Associazione ribadisce, ancora una volta a distanza di due mesi, che è dovuto il parere dell’Assemblea Capitolina di conformità all’interesse pubblico. Per esprimere tale parere secondo Italia Nostra Roma, non solo il Sindaco e la sua Giunta ma tutti i nuovi componenti della stessa Assemblea dovranno conoscere, in modo approfondito, il progetto definitivo ed, in particolare, verificare tutte le nuove criticità segnalate dagli uffici e mai esposte nelle commissioni consiliari congiunte. Bisognerà capire come siano stati risolti i problemi relativi alla messa in sicurezza del rischio idrogeologico del Fosso di Vallerano, il superamento della bocciatura dell’Atac sul prolungamento della Metro B a Tor di Valle e la soluzione della presenza del depuratore che risulterebbe non a norma.

Italia Nostra Roma ha chiesto, da più di un mese, l’accesso agli atti di tutte le nuove documentazioni relative alle criticità, del progetto definitivo e le eventuali soluzioni proposte in quanto modificano di fatto quello preliminare.

L’Associazione ritiene inaccettabile che l’Assemblea capitolina, prima di inviare tutta la documentazione alla Regione non si sia espressa sulla pubblica utilità di un progetto di fatto ben diverso dal primo, lasciando la decisione ad una Conferenza dei Servizi regionale che non ne ha i poteri.

Per informazioni: 338.1137155

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra