Italia Nostra

Data: 9 Maggio 2018

Italia Nostra Roma, comunicato sul parcheggio interrato in via Boncompagni

PARCHEGGIO INTERRATO SOTTO IL VILLINO DELL’AURORA IN VIA BONCOMPAGNI. LEGITTIMO FORSE, INDECENTE SICURAMENTE

Dopo il parcheggio interrato nel cuore del Pincio, dopo il parcheggio interrato sul lungotevere Marzio che avrebbe distrutto i platani secolari, respinti al mittente tutti e due, ora si profila sotto il villino dell’Aurora-Boncompagni che ospita gli affreschi di Guercino ed un Caravaggio su muro, unico al mondo, un nuovo, mostruoso parcheggio interrato.

Risultano a Italia Nostra Roma, 250 posti auto e, pare anche un centro commerciale.

Probabilmente legittimo, ma certamente uno schiaffo in faccia alla conservazione del bene architettonico e del suo storico giardino.

Adiacente al parcheggio interrato di via Boncompagni/Crispi, attrattore di traffico nel centro storico, il garage interrato è distruttivo per gli impianti arborei e pericoloso per il principio di tutela irrinunciabile del patrimonio storico-artistico che sarebbe fatto a pezzi.

L’aspetto di fragilità idrogeologica dell’area non interessa a nessuno.

Italia Nostra Roma ha quindi esposto al Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, nella persona del Generale di Brigata Fabrizio Parrulli,  la propria preoccupazione ed ha chiesto le opportune verifiche sui rischi eventuali per l’integrità del bene.

Italia Nostra Roma ricorda che il rischio non è solo il villino dell’Aurora ed il suo inestimabile contenuto, ma anche il giardino storico di pertinenza.

Per la “Carta del restauro dei Giardini di Firenze” il bene architettonico ed il suo giardino sono un “unicum” indivisibile e non spacchettabile per gli interessi privati di turno.

Qualcuno ci deve spiegare come si possa concepire un tale progetto, quando il Regolamento del verde di Roma Capitale, attualmente in corso di elaborazione, vieta assolutamente la realizzazione di parcheggi interrati sotto ville e giardini storici.

Irrilevante per Italia Nostra Roma, che lo scatolone di cemento si farà a sette o più metri dal muro di cinta o se si metteranno in essere misure di mitigazione:

Lo sventramento di quell’area è incompatibile con la tutela del bene vincolato

Da respingere  decisamente l’insano principio che, se le scartoffie fossero per caso in ordine, il parcheggio si potrebbe fare.

Il parcheggio sotto il villino dell’Aurora  è uno sfregio ai principi irrinunciabili della conservazione dei Beni Culturali ed Ambientali.

 

Per info: 3488125183

 

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra