Italia Nostra

Data: 2 Febbraio 2012

Metro C: la Corte dei Conti dichiara: opera fallimentare. Rimarrà incompiuta

Si è svolta, oggi, presso la sede di Italia Nostra Roma la conferenza stampa sulla pronuncia della Corte dei Conti sulla realizzazione della metro “C”.
Tale documentato ed importante atto, di ben 182 pagine, ha dato finalmente ragione all’azione di Italia Nostra che fin dalla prima Giunta Rutelli aveva evidenziato l’assoluta impossibilità di conciliare il progetto comunale, basato su una tecnologia su ferro vecchia, costosissima e di enorme impatto, con la conservazione dei Beni archeologici del centro storico.
Per questo Italia Nostra aveva sostenuto il progetto, finanziato per il Giubileo del 2000, elaborato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri di allora, basato su una metropolitana leggera ad automazione integrale, sistema applicato e realizzato poi in 5 anni, per la sua metropolitana, dalla città di Torino.
Italia Nostra è rimasta inascoltata non solo da Rutelli, ma anche dal Sindaco Veltroni ed oggi da Alemanno.
È ormai certo che il progetto della Metro “C”, contestato dalla pronuncia della Corte dei Conti, è fallito. Con esso diventa irrealizzabile ogni proposito di risolvere in quel modo la mobilità complessiva di Roma che oggi è prostrata dal suo traffico. Diventa sempre più urgente che il Comune riconsideri tutto il suo programma per il futuro della città a cominciare dalla candidatura per le Olimpiadi 2020.
Il Presidente Carlo Ripa di Meana ha concluso dichiarando che Italia Nostra dimostra, anche in questa vicenda, di aver svolto un ruolo di supplenza nel proporre ai cittadini una visione strategica della città che deve coniugare la conservazione dei suoi massimi beni culturali con i necessari interventi di modernizzazione. Appare evidente la esigenza di un cambiamento radicale e profondo nel programmare le urgenti opere pubbliche necessarie alla qualità della vita della città valorizzando e non distruggendo il suo patrimonio di storia, di arte e di bellezza che la rendono unica al mondo.
“Italia Nostra, in questi anni, ha sempre cercato, e cerca tanto più oggi, di stimolare con le sue idee, le sue proposte, le sue iniziative, la sua vigilanza questa esigenza uscendo dalla deriva dilagante dell’affarismo e dello scialo di pubblico denaro”.

__________________________________________________________

Per approfondimenti:

Vai all’invito della conferenza e rassegna stampa

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra