Italia Nostra

Data: 24 Maggio 2013

Piattaforma per l’area nord della Riserva naturale statale del Litorale Romano Maccarese-Passoscuro-Palidoro

Comunicato stampa

L’associazione GATC (Gruppo Archeologico del Territorio Cerite), il Comitato Passoscuro R-esiste e i cittadini riuniti sotto la sigla Dolcespiaggia, con il sostegno di ITALIA NOSTRA, e del presidente onorario del WWF Fulco Pratesi, presentano alla stampa e sottopongono ai candidati sindaco delle elezioni comunali per Fiumicino e ai futuri amministratori una serie di richieste specifiche per la zona Maccarese-Passoscuro-Palidoro, in particolare per le aree a ridosso del borgo di Passoscuro. Tale PIATTAFORMA anticipa in parte il Documento Programmatico generale allo studio a seguito della manifestazione VIVI LA RISERVA 2013, attualmente in fase di elaborazione.

Questo al fine di dare continuità all’azione di salvaguardia e valorizzazione dell’area di Riserva di Fiumicino Nord,  azione intrapresa già da qualche anno da diverse associazioni del territorio e dall’Istituto Scolastico di Fregene-Passoscuro, anche in collaborazione con associazioni ambientaliste nazionali.

Sia nel caso delle iniziative passate, sia nel caso delle richieste che si vanno a presentare, possiamo parlare di micro interventi, da sostenere e incoraggiare, mirati a recuperare specifici elementi territoriali e urbani, nell’ambito di una visione complessiva della Riserva Naturale Statale del Litorale Romano come un organismo vivente, da rilanciare e riqualificare attraverso i necessari passaggi amministrativi e politici.

Questi interventi (che possiamo definire di “agopuntura territoriale”) hanno il valore di modello da esportare in altre località della Riserva, e si possono intendere come un “Progetto Pilota”, un laboratorio promosso e guidato dal basso. La nostra convinzione è, infatti, che i cambiamenti non possano avvenire senza che ci sia un “presidio” diretto di soggetti interessati alla difesa dei beni e del bene comune.

DI SEGUTO:

  • lista di richieste mirate.
  • scheda illustrativa dell’area di riserva, con punti di forza e criticità;
  • obiettivi raggiunti negli ultimi anni con le varie azioni di comitati, associazioni, istituzione scolastica, a dimostrazione che l’azione dei cittadini è assolutamente indispensabile per contribuire al cambiamento e al miglioramento del territorio.

RICHIESTE PER INTERVENTI MIRATI:

  • Posizionamento di  telecamere per il controllo della Riserva nell’area di Foce del Rio Tre Denari, sulle dune a Nord di Passoscuro e alla fine di Via Stintino, dove sono stati collocati i cartelloni illustrativi e i divieti.
  • Previsione di controlli periodici e certi delle Forze dell’Ordine, della Guardia Costiera, della Forestale e della Polizia Municipale della Capitaneria di Porto per reprimere vandalismo e altri comportamenti scorretti.
  • Chiusura di via Stintino, degli accessi e vie laterali alle zone della Riserva limitrofe a Passoscuro con sbarre o altri mezzi idonei.
  • Completamento della recinzione a protezione delle dune di  Palidoro-Passoscuro e relativa manutenzione.
  • Sistemazione durevole ed ecologica del tratto di collegamento ciclopedonale tra la spiaggia di Maccarese e l’abitato di Passoscuro,  manutenzione costante dello stesso e del ponte sul Rio Tre Denari.
  • Interramento dei cavi aerei del telefono nella zona della Foce del Rio Tre Denari al limite della recinzione dei Tumuleti di Bocca di Leone;
  • Studio di un progetto per eliminare l’impatto sulla salute e sull’ambiente dei tralicci Enel che invadono l’area di Riserva e il Litorale di Maccarese/Passoscuro in corrispondenza dei Tumuleti di Bocca di Leone e della Foce del Rio Tre Denari.
  • Soluzione delle cause dell’inquinamento sul Rio Tre Denari, affinché i devastanti episodi di moria di fauna ittica non si ripetano più;
  • Regolamentazione più severa e controlli nell’utilizzo di sostanze chimiche nocive alla salute umana in agricoltura e nelle operazioni di disinfestazione;
  • Garanzia e certezza dei controlli delle emissioni degli impianti industriali già esistenti sul territorio (es. impianti a biogas della Maccarese Spa);
  • Divieto dell’uso degli scooter d’acqua nelle acque prospicienti la Riserva e nella fascia di rispetto, e regolamentazione più severa dell’utilizzo dei veicoli a motore;
  • Regolamentazione delle attività sportive d’acqua potenzialmente pericolose (kite surf) a tutela dei bagnanti e della conservazione di spiaggia libera;
  • Garanzia dei controlli sulla pesca e la caccia;
  • Aggiornamento del P.U.A di Fiumicino, adattandolo all’esigenza di un corretto utilizzo delle spiagge e  stabilendo il ripristino di tratti di spiaggia libera sul litorale di Maccarese/Passoscuro;
  • Blocco dell’occupazione delle spiagge libere con chioschi o altre strutture private;
  • Incoraggiamento alla creazione e l’ampliamento di piste ciclabili nel rispetto delle aree più delicate;
  • Realizzazione di una Carta Archeologica del territorio;
  • Realizzazione della Carta della Natura 1:10.000 del territorio;
  • Incremento dell’offerta alla cittadinanza di visite guidate e iniziative  volte alla conoscenza e alla corretta fruizione delle aree meno note e frequentate della Riserva;
  • Adozione nelle biblioteche del territorio, comprese quelle scolastiche, di materiale documentario e di studi già elaborati.
  • Riqualificazione dell’arredo urbano del borgo di Passoscuro, manutenzione delle strade, illuminazione, eliminazione cavi aerei, attenzione al decoro.
  • Avvio della raccolta differenziata porta a porta con filiera trasparente e controllata.

L’AREA NORD DELLA RISERVA – MACCARESE/PASSOSCURO/PALIDORO (SCHEDA)

Punti di forza:

  • Habitat unico di flora e fauna: aree umide di pregio e preziose per la riproduzione dell’avifauna, canali delle Bonifica, corsi d’acqua, le Dune di Palidoro-Passoscuro,  lo stagno retrodunale di Passoscuro, i Tumuleti di Bocca di Leone, le Oasi WWF Vasche di Maccarese, Foce dell’Arrone e Macchiagrande di Focene.
  • Valenza culturale: i siti di rilevanza archeologica, villaggio preistorico di Maccarese, villa romana presso la Torre di Palidoro, il luogo del sacrificio Salvo D’Acquisto e il monumento a lui dedicato, location di film (fra cui la spiaggia della scena finale de “La Dolce Vita” a Passoscuro), sistema di fortificazioni costiere, area di Bonifica storica.
  • Vicinanza alla città di Roma.
  • Consolidata vocazione agricola;
  • Prestigiosa sede a Maccarese della “Bioversity International Regional Office for Europe”.
  • Presenza di un esteso e rinomato litorale sabbioso, non soggetto a erosione.
  • Ricchezza di risorse ittiche (es. presidio della “tellina del litorale romano” SLOWFOOD).

Punti di criticità:

  • Ipotesi di raddoppio dell’aeroporto di Fiumicino con conseguente riduzione degli spazi agricoli e peggioramento della qualità dell’ambiente.
  • Presenza di impianti biogas, minacce di nuovi insediamenti industriali inquinanti e discariche, progetti di cementificazione delle aree protette e del litorale (“interporto” e porto turistico).
  • Forte incremento di grossi centri commerciali.
  • Aumento di nuovi insediamenti residenziali, speculazione edilizia, abusivismo.
  • Inquinamento delle acque (vedi i ripetuti casi di moria di pesci sul Rio Tre Denari).
  • Mancanza di attenzione e vigilanza nei confronti delle “aree di rispetto” e in generale dei fenomeni di vandalismo.
  • Segnaletica e cartellonistica insufficiente.
  • Progressiva perdita della memoria storica, dell’identità dei luoghi e delle comunità che vi abitano.
  • Continua espansione abusiva o autorizzata di strutture balneari che occupano gli arenili.

OBIETTIVI RAGGIUNTI DAI CITTADINI:

  • Sensibilizzazione della popolazione alle tematiche della difesa dell’ambiente e della qualità della vita, grazie alle manifestazioni organizzate dalle associazioni ambientaliste locali (manifestazioni contro discariche e inceneritori, quindi per una gestione virtuosa e sostenibile di raccolta e trattamento rifiuti, contro gli impianti di biogas e contro l’ampliamento dell’aeroporto), alle azioni di volontariato per la pulizia della spiagge, ai progetti di educazione ambientale realizzati dalle scuole con la collaborazione delle famiglie;
  • Successo nella battaglia contro la discarica e l’inceneritore a Pizzo del Prete;
  • Sensibilizzazione delle istituzioni su alcuni specifici temi;
  • Ottenimento da parte dell’amministrazione comunale di due delibere consiliari votate all’unanimità: del. 15/2012 contro discariche e inceneritori nel territorio, e del. 01/2013 per la modifica, nel regolamento di igiene urbana, delle distanze minime delle abitazioni dagli impianti nocivi;
  • Creazione di una sempre più corposa rete di associazioni culturali e ambientaliste mobilitate per la salvaguardia dei valori culturali e ambientali;
  • Posa di cartellonistica all’ingresso della Riserva Naturale del Litorale Romano nelle aree di Passoscuro-sud/Maccarese (Foce del Rio Tre denari, Tumuleti di Bocca di Leone), e a Passoscuro-nord/Dune di Palidoro;
  • Avvio di progetti educativi stabili, come la “Duna Laboratorio” presso l’Istituto  Comprensivo Fregene-Passoscuro;
  • Coinvolgimento degli esercizi commerciali nelle attività a carattere ambientale;
  • Coinvolgimento dei produttori locali nei mercatini del biologico e a “chilometro zero”.

Le richieste di cui sopra vengono presentate alla stampa e sottoposte ai candidati sindaco del Comune di Fiumicino e agli Uffici ed Enti competenti per le varie materie, per una capillare diffusione che faciliti la condivisione e lo stimolo alla collaborazione, al miglioramento e all’integrazione  delle proposte.

Insieme a Dolcespiaggia, Passoscuro R-esiste e Gatc, sottoscrivono:

ITALIA NOSTRA (Teresa Liguori vicepresidente, Oreste Rutigliano consigliere nazionale,

Ebe   Giacometti consigliere nazionale)

ITALIA NOSTRA LAZIO (il presidente Cesare Crova)

WWF ITALIA (il presidente onorario Fulco Pratesi)

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra