Italia Nostra

Data: 8 Maggio 2018

Salvaguardia dei villini storici in tutti i municipi di Roma

Tavolo istituzionale urgente prima che il ‘banchetto’ delle demolizioni abbia devastante seguito

A Italia Nostra Roma sembra di ripetere sempre le stesse cose. Immediatamente dopo la demolizione del villino di via Ticino 3, l’associazione aveva implorato perché Soprintendenza, Regione e Comune sedessero ad un tavolo per concertare una soluzione condivisa a tutela dei villini del Novecento a Roma, in tutti i suoi quartieri.

Il Mibact ha fatto la sua parte e la Soprintendenza Statale, a guida di Francesco Prosperetti, sta lavorando. Benissimo!

Ma gli altri due attori, Luca Montuori, assessore all’urbanistica del comune di Roma e Massimiliano Valeriani, assessore all’urbanistica della Regione Lazio, non danno segnali di vita! Nessuno può ignorare  che il ‘Piano casa’ trasformato nella legge n. 7 del 18 luglio 2017 in legge di rigenerazione urbana, nei suoi articoli 4 e 6 sia estremamente pericolosa ed abbia provocato una forte mobilitazione di cittadini indignati, associazioni e comitati di quartiere in tutta Roma.

E’ urgente, indifferibile e strategico che Comune e Regione dichiarino la loro volontà e tengano in gran conto il forte e motivato dissenso dei cittadini che non vedono concretizzarsi alcuna misura a tutela dei villini storici, tranne la lodevole iniziativa del Mibact.

Più passa il tempo senza che ci sia una reale e vera concertazione e più il “banchetto” dei costruttori si farà ricco e ghiotto.

 

Per informazioni: 348 8125183

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra