Italia Nostra

Data: 6 Agosto 2011

Sul sottopasso dell’Ara Pacis e l’assegnazione a Todini

Carlo Ripa di Meana dopo l’annuncio che l’impresa Todini ha vinto il bando per il sottopasso dell’Ara Pacis:

Si rinnova il giudizio sull’inutilità di questo progetto ai fini della mobilità.

Progetto che comporterà la scomparsa certa dei grandi platani del lungotevere e della storica passeggiata originaria di Ripetta.

Italia nostra continuerà con ancora maggiore impegno la sua battaglia perchè la città non perda uno dei suoi luoghi più straordinari.

Italia Nostra, visionerà appena possibile il progetto vincitore che certamente non può aver eliminato le indicazioni tecniche del progetto preliminare (distanza dei pali e delle pareti del sottopasso dai tronchi dei platani, la cancellazione della storica Passeggiata di Ripetta ecc).

Si considerano con preoccupazione le troppo generiche garanzie date alla stampa dall’Assessore Marco Corsini sulla tutela delle alberature, la staticità degli edifici ed inoltre sullo scarso impatto del cantiere in merito al traffico di superficie.

L’Assessore, inoltre dichiara che a settembre incontrerà solo i residenti di Ripetta per rassicurarli.

Italia Nostra, considera che quel luogo è patrimonio dell’intera città e fin da oggi lancia un appello alla cittadinanza perché reagisca contro quest’opera su tutti i fronti democratici possibili: da quelli culturali, paesaggistici fino ad arrivare anche a quelli legali.

Info: 335.6297741

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra