Italia Nostra

Data: 22 Giugno 2016

I viaggi della Sezione di Milano da Settembre 2016 a Febbraio 2017

Cari Soci e Amici,

in anteprima i nostri viaggi 2016 e il programma del viaggio in Laos nel 2017. Correte a scoprire dove ci porteranno le nostre prossime mete!

Crete senesi

(da mercoledì 28 settembre a sabato 1° ottobre)

Si parte da Siena, visiteremo il Duomo, S. Maria alla Scala, l’Accademia Musicale Chigiana, Piazza del Campo… Si pernotterà a Buonconvento, piccola città cinta da antiche mura. A Monte Oliveto Maggiore, nel cuore delle Crete senesi, circondato da un paesaggio a volte aspro e a volte dolce, visiteremo il Monastero benedettino. Attraverso strade che percorrono le crete e le tante colline che determinano uno dei paesaggi più belli della Toscana, visiteremo Pienza, la città dell’utopia rinascimentale, con la splendida piazza, la cattedrale ed il palazzo Piccolomini. Visiteremo il Monastero di S. Anna in Camprena, ci sposteremo verso Petroio (famosa per la produzione di terracotta) e poi Rapolano, conosciuta per le sue terme e per le cave di travertino. Arriveremo a S. Giovanni D’Asso con il suo imponente castello, oggi sede del Museo del tartufo bianco, e proseguiremo per Montisi, le cui terre forniscono uno dei più rinomati oli toscani. Infine una visita a S. Quirico d’Orcia, Bagno Vignoni e le terme di S. Filippo. Guida culturale: Salvatore Sutera

Consulta il programma

***

Il Viterbese antica terra dei Papi, con aperture esclusive per Italia Nostra  

(da giovedì 13 a domenica 16 ottobre)

Nelle terre originarie dei Farnese per scoprire caratteristici borghi, meravigliose ville e castelli immersi nello splendido paesaggio dei Monti Cimini e del Lago di Vico. Da Villa Lante a Bagnaia, con lo spettacolare giardino e i giochi d’acqua, al Palazzo Farnese di Caprarola per ammirare il virtuosismo del Vignola. Dal borgo etrusco in tufo di Sutri al medievale Roncilione, da Civita Castellana a Castel Sant’Elia. Dal santuario di Santa Maria della Quercia, dall’armoniosa architettura rinascimentale, al manierismo del parco dei Mostri di Bomarzo, senza dimenticare naturalmente Viterbo con i suoi splendidi monumenti medievali e il Palazzo dei Papi, che ricorda l’intreccio della sua storia con quella dei pontefici. E infine, passeggiando tra logge e giardini privati in apertura esclusiva per Italia Nostra, visiteremo le Rocche di Capodimonte e di Ischia di Castro, il Palazzo del Drago a Bolsena, i Castelli Ruspoli di Vignanello, Orsini di Vasanello e Farnese di Carbognano. Guida culturale: Marco Parini

Consulta il programma

***

Singapore, Kuala Lumpur e Hong Kong. Città-giardino, città che accarezzano il cielo

(da sabato 29 ottobre a domenica 6 novembre)

Quasi un’ebbrezza, una vertigine, quella che si prova visitando le tre città dagli skyline tra i più spettacolari del mondo. In pochi giorni ci muoveremo nell’universo eco-tecnologico di Singapore – la città del cambiamento, con i suoi grattacieli, ma anche con i Gardens by the Bay, gli strepitosi  giardini verticali e gli orti-giardino dedicati alle quattro comunità che costituiscono la sua popolazione – per raggiungere Kuala Lumpur con le sue Petronas Twin Towers, le torri gemelle più alte del mondo e infine Hong Kong, una delle città più sorprendenti e spettacolari del pianeta. Impossibile non restare incantati dalla sua vitalità e contraddizioni: atmosfere sofisticate e internazionali o popolari e tipicamente cinesi, botteghe artigianali e atelier di lusso, street food e ristoranti per palati sopraffini. Tre città che sono la quintessenza della modernità, un universo affascinante, un fantastico e imperdibile melting pot d’Oriente. Guida culturale:Alberto Ferruzzi

Consulta il programma

***

Nella reggia di Posidone. Salerno e il Cilento

(da mercoledì 7 a domenica 11 dicembre)

In treno fino a Salerno, città ordinata e accogliente, con innumerevoli memorie di un glorioso passato longobardo, che si materializzerà in San Pietro a Corte, l’unica testimonianza archeologica di architettura palaziale di epoca longobarda, nel palazzo di Arechi. Potremo anche vedere le splendide luminarie natalizie già allestite. Da Salerno si arriverà a Cava dei Tirreni, con la sontuosa Badia, raggiungendo successivamente, lungo la costa, Amalfi e soprattutto l’incantevole Ravello. Il viaggio proseguirà verso Sud, fino a Posidonia-Paestum, dove la città greco-italica conserva nelle sue mura ancora intatte il complesso templare greco arcaico-classico più importante e suggestivo d’Italia e dove il Museo Nazionale conserva materiali ricchissimi, tra i quali il ciclo arcaico delle metope del Santuario di Hera alla foce del Sele e le tombe dipinte della necropoli, con il pannello con il tuffatore. Si proseguirà fino a Marina di Ascea, dove si visiterà il parco archeologico di un’altra colonia greca, Elea-Velia, fondata dai focesi nel VI secolo a.C. in una splendida posizione e con monumenti insigni greci, romani e medievali. Guida culturale: Ermanno Arslan

Consulta il programma

***

Capodanno nel Sultanato dell’Oman

(da mercoledì 28 dicembre 2016 a mercoledì 4 gennaio 2017)

Trascorreremo alcuni giorni nel Sultanato progressista dell’Oman, che custodisce intatto il mistero dell’Oriente, dalla natura rigogliosa delle oasi ai profili delle antiche fortezze, dall’artigianato prezioso agli alberi dell’incenso. Soggiorneremo a Muscat, moderna città che convive in armonia con le tradizioni e la cultura del passato. Visiteremo l’oasi di Wadi Bani Khalid, una suggestiva e lussureggiante valle tempestata di alberi di datteri, piccoli laghi d’acqua dolce, cascate e rocce. Raggiungeremo in 4X4 Wahiba Sands, spesso descritto come il mare di sabbia, un’immensa distesa di dune di sabbia color arancione. In un’oasi circondata da un’area desertica caratterizzata dal susseguirsi di basse e spoglie colline, visiteremo il Forte Bahla, costruito nel XIII e XIV secolo, le cui mura in adobe e le torri si elevano 55 metri sopra le fondamenta in arenaria. Prima di fare ritorno a Muscat visiteremo la città di Nizwa: antica capitale, presenta un meraviglioso centro storico, tra i più antichi dell’Oman. Guida culturale: Marco Parini

Consulta il programma

***

E nel 2017, da giovedì 23 febbraio a sabato 4 marzo 2017: Viaggio nelle terre dell’Indocina. Il Laos, “perla del sud est asiatico”  

Un viaggio insolito alla scoperta di un Paese quasi dimenticato, ai margini delle rotte del turismo “maggiore”. Nel Laos la grazia e l’armonia pervadono ogni gesto, la perfezione informa ogni opera d’arte. Un universo elegante e raffinato, città che invitano alla spiritualità e alla meditazione, mentre i quattro milioni di abitanti parlano i mille dialetti di centotrenta etnie. Alla capitale Vientiane, con il famoso wat dorato di Pha That Luang, si contrappone Luang Prabang, con la dolcezza dei suoi paesaggi e gli spettacolari templi buddisti dalle facciate ricamate e dai tetti leggeri che si flettono sino quasi a toccare terra.  Dopo un’immersione nella cultura buddista theravada, raggiungeremo Pakse che ci permetterà di conoscere alcuni gioielli dell’architettura pre-angkoriana del X secolo: le suggestive rovine di Vat Phou e quindi le 4.000 isole dell’arcipelago di Khone Island. Guida culturale: Agnese Visconti

Consulta il programma

 

 

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra