Italia Nostra

Data: 28 Febbraio 2014

Italia Nostra Marche: il punto sulle iniziative

In Ancona ha avuto luogo nei giorni scorsi una importante riunione del Consiglio Regionale Marche alla presenza del Presidente Nazionale avv. Marco Parini e dei Consiglieri Nazionali Rinaldi (Marche), Guerra (Puglia), Petrocchi (Umbria) e Bottini (Romagna); erano altresì presenti quali invitati il Presidente della Fondazione Ferretti di Castelfidardo Eugenio Paoloni, il Segretario Generale di Terra Mater Franco Raffi, il coordinatore del tavolo tecnico del Forum Paesaggio Marche Riccardo Picciafuoco.

Obiettivo della riunione è stato il mettere a punto le iniziative a livello regionale con quelle di livello nazionale, dove l’associazione ha conseguito importanti risultati, quali l’acquisizione da parte dello stato Italiano della reggia borbonica di Carditello e la decisione del Governo di esprimere parere negativo al parco eolico offshore nel mare del Gargano.

Proficuo lo scambio di opinioni tra tutti i presenti che ha visto confermate, nella nostra regione, tutte le linee di intervento su alcuni temi importanti quali.

– L’approvazione della proposta di legge di iniziativa popolare per la gestione del territorio ed il consumo “zero” di territorio.

– La tutela del paesaggio appenninico dagli impianti eolici (Camerino e Campodiegoli) e la tutela del paesaggio collinare di interesse storico da interventi edilizi quale quello sul Colle dell’Infinito a Recanati, sulla collina del Burchio a Porto Recanati, a Montorso-Pizzardeto di Loreto.

– La proposta di un parco archeologico alla foce del Fiume Potenza, minacciato da un inutile centro commerciale che devasterebbe l’intera area.

– La contestazione degli impianti a biogas e della Regione Marche per le proprie iniziative legislative, alcune già dichiarate incostituzionali o annullate dal TAR, come la legge 3/2012 e parte della normativa sui rifiuti.

– La partecipazione alle audizioni sulla formazione di nuove leggi regionali con la proposizione di modifiche.

– L’attività di conferenze e di conoscenza dei beni culturali e ambientali che le nove sezioni marchigiane realizzano sul territorio.

La presenza del Presidente di CO.MO.DO, il consigliere Massimo Bottini, ha permesso di approfondire il tema delle ferrovie dismesse ed abbandonate. A tal proposito il Presidente Nazionale ha ribadito la linea associativa sulla mobilità a favore del trasporto pubblico con il ripristino delle ferrovie dismesse ed abbandonate, alternative al trasporto su gomma ed alla realizzazione di altre strade invasive del paesaggio, a tutela della salute dei cittadini minacciata dall’inquinamento atmosferico. L’associazione aderisce convintamente il 2 marzo alla Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate.

Al termine della riunione il Presidente Parini ha invitato l’arch. Riccardo Picciafuoco, che ha accettato, a svolgere funzioni di consulente a livello nazionale per Italia Nostra sui temi del paesaggio e della tutela del territorio.

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra