Italia Nostra

Data: 12 Luglio 2013

Marche: la posizione in merito al progetto “aree interne”

Il Consiglio Regionale dell’Associazione Italia Nostra Onlus Marche ha deciso di fare proprio il contributo richiesto e fornito dal prof. Fabio Taffettani, della Università Politecnica delle Marche, Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali (3A) in merito alla nuova programmazione europea per il periodo 2014/2020; avvio partenariato sul progetto “aree interne” dell’Italia”. Tale documento è stato inviato agli organismi regionali competenti.

“Il progetto per le aree interne che ci è stato sottoposto costituisce un’idea progettuale che copre un importante settore di programmazione regionale fino ad oggi pressoché dimenticato dai nostri amministratori. Tuttavia, pur apprezzando lo sforzo, non è possibile evitare una lettura critica del testo, anche in considerazione degli errori compiuti fino ad oggi e tenendo conto delle opportunità economiche, normative e culturali che sono a disposizione e che stanno maturando negli ultimi anni.

LEGAME TRA IL PATRIMONIO UMANO E QUELLO AMBIENTALE Ad una prima lettura (ma le successive, più approfondite, non hanno dato risultati diversi) il progetto appare come una costruzione curata, ottenuta raccogliendo dati statistici, normative e strumenti economici che dimostrano una discreta conoscenza delle problematiche delle aree interne, ma accompagnata da uno strabismo, che rasenta la cecità… (continua a leggere il documento)

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra