Italia Nostra

Data: 22 Luglio 2019

Variante PRG Celletta di Santa Veneranda

Italia Nostra è fortemente contraria al cambiamento di destinazione urbanistica della vasta area pubblica, sita alla Celletta di Santa Veneranda, che il  PRG vigente destina a “servizi sociali e ricreativi” e che con la variante che si intende adottare verrebbe ad essere destinata ad “attività terziarie e commerciali” per complessivi 5.144 mq.

In realtà l’area è sempre stata agricola e il Comune aveva modificato la  urbanistica in “servizi sociali e ricreativi” per potere realizzare il bocciodromo che è stato poi spostato in via dell’Acquedotto. Dunque non ha senso adesso una nuova variante, se non a fini speculativi: l’area deve rimanere verde.

Contestiamo assolutamente questo modo di operare e di intendere l’urbanistica dove il suolo pubblico viene ancora trattato né più né meno come merce di scambio; la cementificazione drogata di questi ultimi 20 anni non sembra aver insegnato nulla. Ci si riempie la bocca con lo slogan del “consumo di suolo uguale a 0” e di “costruire sul costruito” e poi alla prima occasione si ricomincia con le varianti più o meno sostanziali.

Italia Nostra contesta anche l’assunto secondo cui le previsioni generali formulate dai PRG creino “diritti soggettivi” nei confronti delle proprietà interessate da tali previsioni.  Se così fosse i comuni non potrebbero più modificare nel tempo i rispettivi PRG, pena abnormi richieste di ristoro dei presunti danni economici subiti. In realtà sul piano giuridico si creano diritti soggettivi solo in presenza di un permesso di costruire regolarmente rilasciato o in presenza di un Piano di Lottizzazione approvato definitivamente. Dire poi che il Comune, che è il soggetto che può fare e disfare il proprio PRG in base a esigenze che si possono modificare nel corso degli anni, ha acquisito pure lui sull’area della Celletta un diritto soggettivo, fa solo sorridere…

Concordiamo ed appoggiamo pertanto pienamente quei Consiglieri Comunali che ritengono sia saggio e giusto mantenere l’area agricola su cui, aggiungiamo noi, realizzare nel prossimo futuro un gran bel parco urbano a servizio di tutta la parte sud-ovest della città di Pesaro.

 

Il Consiglio Direttivo di Italia Nostra Pesaro Fano

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra