Italia Nostra

Data: 30 Ottobre 2018

Italia Nostra Verbano Cusio Ossola: resoconto del convegno sui “Paesaggi Sensibili”

Si è svolto ieri, 27 ottobre, il convegno titolato: “Paesaggi Sensibili” che vedeva come temi trattati il Piano Grande di Fondotoce e il Monte Tèggiolo in Valle Cairasca/Divedro. Nella sala di Casa Ceretti a Verbani Intra, messa a disposizione dal Museo del Paesaggio, cinque interventi hanno trattato gli argomenti. Ha introdotto Italia Nostra sul tema del Piano Grande, ripercorrendo la storia della Riserva e della lunga contesa tra le istanze di conservazione e quelle di trasformazione.  Filippo Pirazzi e Sonia Vella, animatori del Gruppo Valdossola Salviamo Paesaggio, hanno accompagnato gli ospiti in un percorso virtuale sulle pendici del Tèggiolo, illustrandone gli aspetti paesaggistici, naturalistici e geologici che ne meriterebbero una tutela anzichè la progettazione di investimenti quali sono quelli previsti nel progetto “Devero avviciniamo le montagne”, anche questi svelati nei loro aspetti sin oggi conosciuti.

Un interessante intervento tecnico di Edoardo Villa, funzionario dell’Ente aree protette del Ticino e del Lago Maggiore, ha illustrato le problematiche legate alla gestione dell’area di Fondotoce, dove la pressione antropica, esercitata dalle attività turistiche, è un elemento di oggettiva criticità. Flavia Bianchi, Architetto, responsabile di Legaambiente Piemonte per la pianificazione e l’urbanistica, ha svolto il tema legato allo strumento del Piano Paesaggistico Regionale ed alle sue implicazioni e ricadute sui territori che il convegno prendeva in considerazione.

Marino Ferrari, Architetto e già docente a contratto presso la scuola di Architettura del Politecnico di Milano, ha chiuso gli interventi con spunti e riflessioni, incentrate sul Piano Grande, sul rapporto tra i luoghi e la loro antropizzazione e gli strumenti di verifica previsto dalla legge ambientale. Oltre due ore intense che hanno suggerito ai partecipanti riflessioni e offerto conoscenze. L’inclemenza del tempo di oggi, domenica 28, ha però fatto saltare l’appuntamento previsto per la visita guidata alla riserva. Se possibile lo riproporremo prima della fine del prossimo novembre.

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra