Italia Nostra

Data: 2 Aprile 2014

Degrado della Basilica di San Michele Arcangelo, patrimonio Unesco

L’inserimento della Basilica di San Michele Arcangelo nella Lista dei Beni Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, se da una parte rappresenta un prestigioso riconoscimento per il celebre Santuario, dedicato al Principe delle Milizie Celesti, dall’altra comporta degli obblighi vincolanti e rigorosi di rispetto dei valori storico, monumentali, artistici ed ambientali del bene UNESCO e di tutti quelli presenti nella “zona tampone”, contigua al sito. La Sezione di Italia Nostra delle Terre dell’Angelo, ben consapevole di queste esigenze, ritiene doveroso segnalare alcune situazioni di degrado che non appaiono più accettabili, per sollecitare una loro pronta e corretta eliminazione. In primo luogo occorre segnalare la condizione in cui versa il portale di destra dell’edificio che si affaccia sull’atrio superiore della Basilica. Si tratta del pregevole manufatto realizzato nel 1395 dal Maestro Simeone, probabilmente l’ultimo valido rappresentante di quella numerosa schiera di artisti che per più secoli hanno operato nella fervida temperie culturale della Puglia Medievale a partire dal portentoso arcidiacono “Acceptus”… (continua a leggere il documento)

Palazzo Grimaldi, Atrio Basilica e Cavi elettrici

Torre ottagonale e cavi elettrici

Particolari dello sfaldamento dell’apparato lapideo dei Portali

Ci daresti una mano?

Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 65 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese.

Italia Nostra
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy