Foto del giorno

Data: 30 Novembre 2022

Stop al lancio di palloncini

 

            Nell’ambito delle sue attività finalizzate alla tutela dell’ambiente, la Sezione Sud Salento di Italia Nostra ha inviato nei giorni scorsi ai Sindaci dei Comuni provincia di Lecce, al Presidente di ANCI Puglia e al Presidente della Regione Puglia una nota con la quale, nel prendere atto dell’iniziativa intrapresa da alcune Amministrazioni comunali pugliesi (Castro e Acquaviva delle Fonti) con l’adozione di specifiche Ordinanze con cui hanno vietato il lancio di palloncini in occasione di manifestazioni o ricorrenze varie all’aperto, ha evidenziato gli effetti dannosi che il materiale plastico di cui sono costituiti i palloncini determinano nelle campagne, nelle aree boscate, sui litorali e in mare. 

            Non a caso su queste tematiche alcune Università e Centri studi hanno esaminato il problema per valutare gli effetti di migliaia e migliaia di palloncini che vengono liberati in aria e che, precipitando sul territorio, vanno a inquinare l’ambiente e provocano la morte di numerose specie di animali che scambiano i palloncini per cibo o rimangono intrappolati nei fili di cotone a cui gli stessi sono legati. Infatti, secondo una ricerca dell’Università di Wales Swansea (UK), i brandelli dei palloncini costituiscono l’80% dei rifiuti trovati nello stomaco delle tartarughe marine, mentre un altro studio, pubblicato da Ocean Conservancy, ha attestato che i palloncini sono al 3° posto tra i rifiuti più pericolosi per foche, tartarughe e uccelli marini.

             Negli ultimi anni, sul tema del rilascio dei palloncini, si sono incentrate moltissime campagne di comunicazione a livello nazionale e internazionale e alcune di esse hanno sortito l’attenzione di governi e amministrazioni locali. Negli USA, ad esempio, il “balloons ban” (divieto al volo dei palloncini) è già una realtà in molti Stati quali California, Connecticut, Delaware, Florida, Hawaii, Maine, Maryland, Rhode Island, Tennessee e Virginia, che hanno reso illegale il lancio di palloncini. In Italia, dal 9 giugno 202l, il Trentino è la prima Regione a vietare il rilascio dei palloncini, seguita da alcuni Comuni, tra cui Tropea, Sperlonga, Termoli e – di recente in Puglia – dai comuni di Acqua-viva delle Fonti e Castro, che hanno emesso apposite ordinanze con cui è stata bandita questa pratica.

              Per le suddette ragioni la scrivente Associazione ha ravvisato la necessità di sensibilizzare le Amministrazioni comunali, la Provincia di Lecce e la Regione Puglia, ognuno per le proprie competenze, affinché vengano intraprese le iniziative più opportune per porre fine a questa dannosa abitudine, adottando i necessari provvedimenti quali strumenti concreti per la salvaguardia dell’ambiente. L’adozione di un’apposita ordinanza può risultare il primo provvedimento più efficace da parte dei Sindaci della provincia di Lecce, prevedendo anche adeguate sanzioni nei confronti dei responsabili di eventuali illeciti.

Italia Nostra Sud Salento 

Italia Nostra